Il designatore arbitrale ha scelto Daniele Doveri per dirigere la sempre delicata Inter-Juventus. A coadiuvare il fischietto della sezione di Roma 1 gli assistenti Ciro Carbone e Giorgio Peretti, con Fabio Maresca nei panni del quarto ufficiale a bordocampo. In sala Var Gianpaolo Calvarese e Stefano Alassio. Nel complesso, prestazione sufficiente per il direttore di gara, non costretto a valutare situazioni particolarmente eclatanti e a rischio polemica. Ecco di seguito gli episodi da moviola principali.

11' - Irregolare la posizione di Chiesa quando rimette in mezzo per il gol di Ronaldo. L'esterno sul destro di Rabiot respinto da Handanovic è oltre l'ultimo difensore, segnalazione giusta dell'assistente Carbone.

27' - Frabotta si appoggia in volo su Barella che rimane a terra dolorante coprendosi il volto col naso sanguinante. Doveri erroneamente non fischia fallo e lascia proseguire un'azione pericolosa della Juventus.

36' - Bonucci protesta ma è netto e duro il contatto alle spalle di Lautaro a centrocampo: Doveri estrae il cartellino giallo, giusto.

41' - Sull'uscita di Szczesny Lukaku rimedia un colpo in faccia dal portiere polacco, che però ha preso bene il tempo allontanando il pallone in anticipo. Nulla di irregolare, solo una botta per il belga.

43' - Barella va via a Rabiot con un numero da circo ma Doveri su segnalazione del francese interrompe il contropiede per fallo di mano del nerazzurro. Qualche dubbio sul fatto che abbia portato avanti il pallone con la spalla permane.

60' - Young trattiene il pallone con le mani a gioco fermo e l'arbitro lo ammonisce per comportamento scorretto dopo le proteste di Ronaldo.

61' - Pestone netto di Ronaldo su Skriniar ma Doveri non fischia nulla e concede incredibilmente angolo alla Juventus.

62' - Cartellino giallo per Morata che colpisce Bastoni dopo che il difensore si era già liberato del pallone e senza alcuna ragione. Sanzione corretta.

66' - Scontro duro tra Chiellini e Barella con il centrocampista che arriva in ritardo e colpisce il difensore, restando a terra infortunato. L'arbitro concede il vantaggio, poi va da Barella ad ammonirlo. Legittimo.

89' - Lukaku protegge il pallone all'altezza della bandierina e Chiellini lo stende con un calcetto. Un'ammonizione, che non arriva, non sarebbe stata follia.

Sezione: Moviola / Data: Dom 17 gennaio 2021 alle 23:55
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print