HANDANOVIC 6 - Chiude bene su Pereira, poi resta immobile su Zanellato. Intuisce il rigore ma non ci arriva. Poi guarda da spettatore non pagante il resto della partita.

SKRINIAR 6,5 - Lo si vede più nella metà campo avversaria a tentare incursioni arrembanti palla al piede, con una voglia matta di mangiarsi il mondo. L'approccio è giusto, dietro lascia qualche spazio di troppo ma ha la personalità per recuperare.

DE VRIJ 6 - Buca sul lancio per Messias che poteva costare lo 0-2, si riscatta poi nelle altre circostanze in cui viene chiamato in causa. E si esibisce anche in qualche lancio verticale interessante assecondando i movimenti dei compagni.

BASTONI 6 - Lucido dietro (salvataggio su Messias a reti bianche), nonostante tra Pereira e Molina qualche fastidio glielo procurino. Splendido il lancio stile Getafe che manda in gol Lukaku. DALL'80' KOLAROV SV.

HAKIMI 6 - Qualche buona iniziativa puntando faccia a faccia Reca, come al solito però non viene innescato a dovere e riceve troppo spesso da fermo. Potrebbe fare di più con le sue qualità, soprattutto nella ripresa quando si aprono le autostrade. La rete è un incentivo e fare sempre meglio.

BARELLA 7 - Movimento costante, anche se troppe volte in orizzontale. occupa una larga fetta di campo sul centrosinistra ma spesso lo si vede a rincorrere rossoblu in altre zone. Nella ripresa, con Sensi, va a destra. Qualche pallone potrebbe trattarlo meglio, soprattutto in ripartenza, però è davvero ovunque. Bravissimo a sovrapporsi e a servire il pallone dell'autogol di Marrone. DAL 70' GAGLIARDINI 6 - Il momento in cui entra è l'ideale per i propri ritmi, si piazza in mediana e chiude gli spazi.

BROZOVIC 6 - Gli serve la bella giocata per Martinez per svegliarsi da un limbo tra inconcludenza e nervosismo. La versione della prima ora è impresentabile, quella svogliata per intendersi. Poi cambia ritmo e ritrova il piacere di giocare.

VIDAL 4,5 - Dorme sul gol di Zanellato, ingenuo in occasione del rigore (e meno male che dovrebbe essere quello esperto). In mezzo, l'unica cosa decente è il furto del pallone che avvia l'azione del 2-1. Lento e spesso fuori posizione. Riesce a fare peggio della serata contro il Real Madrid, il suo manifesto horror. Non a caso, quando esce l'Inter si esprime alla grande. DAL 46' SENSI 6,5 - Mette la sua qualità e il suo senso tattico al servizio della squadra e la manovra offensiva ne guadagna. Fa quello che gli viene chiesto e in campo si nota.

YOUNG 6 - Perde di vista Pereira nell'azione che precede il gol del vantaggio calabrese, e non è la prima volta che va in sofferenza dietro. Davanti però è piuttosto attivo e si fa trovare sempre sui cambi di gioco fino al lato corto dell'area crotonese. DAL 75' DARMIAN 6 - Poco tempo a disposizione, ma trova spazi e ne approfitta. Suo l'assist per la sesta rete di Hakimi.

MARTINEZ 8,5 - Spietato negli ultimi 16 metri: firma il pari, agevola il vantaggio, spreca due palloni che da lui dovrebbero essere confezionati in ben altro modo e poi firma la terza e la quinta rete del match. Porta a casa in pratica tre gol e mezzo, oltre al pallone firmato. Poteva chiedere di più a questo inizio di 2021?

LUKAKU 7,5 - Fatica a trovare il ritmo, però quando ha il pallone tra i piedi lo gestisce con disinvoltura e intelligenza. Assistman per il pari, rifinitore nella giocata del 2-1 e del 3-2, devastante quando firma la quarta rete con Luperto che inutilmente gli si aggrappa addosso. A tratti inarrestabile quando ha campo. Il suo problema muscolare è un'enorme preoccupazione. DAL 75' PERISIC 6 - La quinta rete nasce da un suo spunto vecchia maniera, doppio passo e via.

ALL. CONTE 6,5 - Iniziare l'anno con 6 gol è un piacere, meno il problema muscolare che rischia di privarlo del fondamentale Lukaku. Così come la prestazione di un Vidal ancora in pieno clima vacanziero e l'approccio al match. L'inserimento di Sensi è la svolta alla gara, dopo il 3-2 è tutto in discesa e anche chi subentra viaggia agli stessi ritmi. Trappola dribblata in scioltezza.


CROTONE: Cordaz 5,5, Marrone 5, Golemic 6 (dall'85' Vulic sv), Luperto 5 (dal 70' Magallan 5,5), Pereira 6, Molina 6 (dall'85' Djidji sv), Zanellato 6,5, Eduardo 6, Reca 5,5, Messias 6 (dall'86' Rojas sv), Riviere 6 (dal 61' Simy 5,5). All. Stroppa 5,5


ARBITRO: AURELIANO 6 - Serve il richiamo del Var per assegnare un giusto rigore al Crotone, anche se l'episodio lo avrebbe potuto vedere solo con la coda dell'occhio. Bravo a giudicare involontario il tocco di mano di Brozovic. Nel complesso se la cava.
ASSISTENTI: Cecconi 6 - Zingarelli 6
VAR: Fabbri 6,5

VIDEO - NERAZZURLI - INTER-CROTONE, LAUTARO ESALTA LO SPEAKER DEL MEAZZA

Sezione: Pagelle / Data: Dom 03 gennaio 2021 alle 14:31
Autore: Fabio Costantino / Twitter: @F79rc
Vedi letture
Print