"UNDERDOG. Ecco la parola inglese che descrive meglio l’Inter che sta per affrontare il prossimo campionato. Una parola che racchiude molti significati, principalmente lo sfavorito. Ultimamente però il vocabolo della terra d’Albione è stato utilizzato anche per chi, contro tutti pronostici contro ogni probabilità, raggiunge l’obiettivo. Avete già capito dove voglio andare a parare. L’Inter 2018/2019 ha come obiettivi stagionali a mio parere il ricandidarsi nuovamente alla champions (arrivando magari secondi o terzi in campionato per evitare finali di stagione al cardiopalma, vedi Lazio Inter ultima di campionato), arrivare in semifinale o finale di coppa italia ( visti gli obiettivi della Juve forse è l’anno che lascia una competizione) e qualificarsi alla fase finale della Champions (tutto dipende dai sorteggi del girone, la 4° fascia potrebbe regalarci sfide con le migliori d’Europa ahimè). La squadra c’è, l’allenatore anche e finalmente una società solida porta avanti un progetto chiaro e ben definito. Dopo questo bagno di realismo però è doveroso come tifosi e come F.C. Internazionale puntare, sperare, accarezzare sogni di gloria e notti di rivalsa. Perché in fondo l’Inter, da quando tifo neroazzurro, è sempre stata l'Underdog italiano per eccellenza, quella che tutti sapevano non essere mai la favorita, quella che non aveva mai favori dalla sorte e nemmeno degli arbitri a dirla tutta, quindi per storia per carattere e per tipologia di giocatori e tifosi siamo tutti UNDERDOGS. Siamo gli sfavoriti per eccellenza,siamo quelli che… “si stanno attrezzando una buona squadra, un bel progetto ma gli altri hanno comprato CR7” Forse andrà come gli scorsi anni, forse la vecchia signora fagociterà l’ennesimo scudetto lasciando le briciole alle concorrenti, forse. Si da Underdog ci è concesso fantasticare nell'impossibile. Quindi puntiamo dritti alla luna e se non la raggiungeremo avremo almeno viaggiato tra le stelle. Ps: un grazie alla redazione! AMALA".

Andrea

 

"Gentile redazione è inutile mentirci, la Juve con CR7 ha fatto il botto del secolo e con la possibilità di schierare tre squadre competitive(e poi non è finita qua in difesa arriverà qualcuno)sarà stradura per tutti anche quest' anno. Abbiamo fatto un buon mercato anche noi non lo metto in dubbio ma la sensazione di incompletezza è forte, almeno a mio avviso. Al momento per organico vedo come prima concorrente della Juve la Roma, nel calcio moderno la differenza la fanno gli esterni e le mezzepunte o i trequartisti che saltano l' uomo e creano la superiorità numerica, se prendono anche Malcom(speravo tanto arrivasse da noi), assieme a Under Perotti(che stimo tantissimo) e gli altri saranno un'ottima squadra. Non sopporto tutti questi annunci di super ricavi, grandi partner che sponsorizzano, credit agricole e compagnia bella, che fanno pensare a tanti soldi ma che poi alla fine non puoi spendere e sei li ad elemosinare dei prestiti facendo fatica a comprare un terzino, boh??? Solo Poltano ha il guizzo nel breve di saltare l'uomo e se rimane Candreva rischia anche di giocare poco. Mi piacerebbe Paredes, Vidal o Kovacic in mediana, Vrsaljko o Henrichs(Darmian e Zappacosta sono un gradino sotto D'Ambrosio) come terzino e Guedes(Valencia) e Malcom(Roma spero ancora che salti tutto) per gli esterni, non mi dispiacerebbe un ritorno di fiamma per Rafinha, ma mi sa che per come ho detto prima "no money no party". Al momento sono fiducioso a metà, sarà per la mia anima critica o per il fatto che per trent' anni ho giocato a calcio, comunque vedremo, forza Inter".

Andrea

 

"Buongiorno, spero solo che, se del caso, si venda solo per il corrispettivo in €, e non eventuale conguaglio con Kovacic, un "paracarro" che non ha giocato, se non per pochissimi minuti, neppure i mondiali, e poi come dice Ferrero, "la minestra riscaldata......." Cordiali saluti e sempre complimenti per il Vs/ottimo lavoro".

Gian Piero

VIDEO - BOBO SUMMER CUP: SCAMBIO INFINITO, SALVATAGGI PAZZESCHI, POI CRESPO FA IMPAZZIRE IL PUBBICO!

Sezione: Visti da Voi / Data: Mer 25 Luglio 2018 alle 00:30
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture