"Quale trofeo sogno di vincere? Sicuramente la Champions e non mi lamenterei di un Mondiale". Sebastiano Esposito, attaccante classe 2002 dell'Inter, risponde così alla curiosità di un suo follower su Instagram. Prima di ribadire il suo amore per i colori nerazzurri: "Se ho intenzione di rimanere all'Inter? Io amo l'Inter"

Il giovane bomber di Castellammare di Stabia, poi, definisce con una battuta tre suoi compagni di squadra: "D'Ambrosio è un esempio, mi è sempre accanto e mi dà consigli. Bastoni stupido, scherziamo sempre (ride ndr). Lukaku? Babbo Natale. Mi ha fatto un gran regalo, no? (dice probabilmente riferendosi al dono che il belga gli ha fatto in Inter-Genoa, permettendogli di segnare il primo gol in Serie A ndr). Anche lui mi dà tanti consigli". 

Ti piacerebbe tornare a giocare nella tua città?
"La mia città è sempre la mia città. Vorrei giocare il più possibile con la maglia dell'Inter e poi magari tornare al Menti".

Vorresti avere tra 10 anni moglie e figli pronti a seguirti a San Siro?
"Sì, sarebbe il mio più grande sogno".

Il coro più bello della Curva Nord?
"Te l'ho promesso da bambino, sempre ti starò vicino".

Che emozione è stata segnare il tuo primo gol con l'Inter?
"L'emozione più grande della mia vita, a 17 anni non potevo chiedere di meglio. Ma devo sempre avere più voglia di imparare e migliorarmi giorno dopo giorno". 

Sezione: In Primo Piano / Data: Ven 03 aprile 2020 alle 18:43
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
Vedi letture
Print