Mauricio Pochettino non è più l'allenatore del Tottenham. A darne la notizia è stato, in serata, il sito ufficiale degli Spurs. L'allenatore argentino - esperto stratega ed abile gestore di risorse umane nella prima parte del ciclo londinese - paga una gestione sbagliata della squadra, iniziata subito dopo la finale della scorsa edizione di Champions League: un traguardo meritato, ma arrivato a margine di una cavalcata fantasmagorica e per un susseguirsi di eventi fortunosi. Le conseguenze non sono state gestite nel modo giusto da Pochettino, così come dallo spogliatoio, apparso piuttosto diviso nell'ultima sessione estiva di calciomercato.

La punta dell'iceberg è stato l'ultimo 1-1 interno contro lo Sheffield United (con un gol regolare annullato agli ospiti): la scelta di schierare Dier centrale difensivo e Lo Celso ala destra pura non ha convinto la maggior parte dei tifosi; e il campo, dal canto suo, ha parlato da sé. Non ancora svelato il nome del sostituto di Pochettino, al quale in ogni caso vanno attribuiti i meriti per quanto ha dato al Tottenham (fino a Madrid).

VIDEO - GODIN-DYBALA, CHE CONTRASTO IN URUGUAY-ARGENTINA

Sezione: Il resto del mercato / Data: Mar 19 Novembre 2019 alle 21:04
Autore: Andrea Pontone / Twitter: @_AndreaPontone
Vedi letture
Print