"La vostra pubblicazione in merito all'intercettazione Carraro-Bergamo, risalente al giorno prima di quella Bergamo -Rodomonti non solo smentisce l'impressione che l'Inter venga aiutata abitualmente, ma rende evidente ancora di piu' che esisteva una cupola a tutela della Juventus. Il problema è che i Media parlano solo della seconda intercettazione e così la realtà viene travisata. Se potete, voi che potete, diffondete la conversazione intera così che tutti la vedano.
Grazie".

Giuseppe

 

"Salve
La nuova intercettazione trovata da moggi che secondo lui chiarisce tutto,secondo la mia opinione aggrava ancora di piu la posizione della rubentus
bergamo dice all'arbitro che avrebbe dovuto dirigere juve inter (finita 2 a 2) che NON CE N'E' PER NESSUNO e CHE NEL DUBBIO BISOGNAVA FAVORIRE LA SQUADRA CHE STAVA GIU (ovvero l'inter).
per me sto NON CE N'E' PER NESSUNO sta a significare che oramai la juve stava a 20 punti dall'inter ,quindi non aveva bisono di vincere quella partita ottenendo favori arbitrali,e che questo favori NEL DUBBIO dovevano andare all'inter,perche' cmq è sempre una partita sotto i riflettori dei media per la prestazione arbitrale
come cita il proverbio CHI TROPPO VUOLE NULLA STRINGE insomma...
spero di essere stato chiaro"

Bruno

 

"Moggi ha sfoderato, l’ intercettazione che lo scagiona…..o che lo inguaia?

l intercettazione tra Bergamo e Rodomonti (arbitro della partita) dice:
‎''Pero' mi raccomando, hai faticato tanto per arrivare li', per ritornarci, e quindi mi aspetto, credimi, che tu non sbagli niente''
''Fa' la tua partita e non ce n'e' per nessuno, e, se ti dico propria la mia, in questo momento sei hai un dubbio, pensa piu' a chi sta dietro piuttosto che a chi e' davanti, dammi retta''.
questa telefonata arriva il 28 novembre 2004 prima della sfida a San Siro di Inter- Juventus

bene andiamo ad analizzare la situazione:

1)Facchetti come è ben noto chiama Bergamo per chiedere giustizia, vedendo l’ inter continuamente bersagliata da errori arbitrali e chiede un equo arbitraggio per le partite (ah chiama con sim italiane eh!)e ricordiamo che prima del 2006 era lecito parlare con i designatori.

2)L’inter prima di questa partita era a 15 punti dalla prima Juve, e il Milan che era al secondo posto era a 9 punti.

3) la partita finì 2-2 ovviamente con 2 gol su rigore di  Zalayeta e Ibrahimovic su rigore, inoltre a pochi minuti dalla fine
Montero e Thuram stendono Adriano in piena area...niente..fallo di Adriano!

Alla luce di tutto ciò mi pare abbastanza chiaro per una persona lucida di mente che Bergamo chiede l’ imparzialità in primis e se bisogna sbagliare che si sbagli a favore dell’ Inter, l’ avrebbe fato chiunque per calmare le acque che si stavano scatenando sulla serie A in quel periodo, tanto la Juve male che andava rimaneva prima a 6 punti dal Milan".

Mattia

Sezione: Visti da Voi / Data: Mar 27 Settembre 2011 alle 11:20
Autore: Redazione FcInterNews
Vedi letture
Print