L'infortunio di Barella e il recupero a rilento degli acciaccati apre una voragine a centrocampo, soprattutto in vista del decisivo impegno di domani di Praga. "Nel centrocampo a cinque due dei tre centrali sono definiti e sicuri: Marcelo Brozovic e Matias Vecino. Il terzo non sarà Roberto Gagliardini, che ieri si è allenato in parte con i compagni, che potrà probabilmente partire per Praga, ma che non è pronto per fare il titolare: al massimo andrà in panchina - conferma la Gazzetta dello Sport -. Resterà proprio ad Appiano Stefano Sensi, che rispetto al compagno è ancora un po’ più indietro: dopo Dortmund (quando è rientrato per 15’) ha sentito un nuovo dolorino. È scattato il programma personalizzato per evitare ricadute del risentimento al muscolo psoas, l’obiettivo è averlo al meglio per Inter-Roma del 6 dicembre: salta Praga e forse anche la Spal. Considerato che nemmeno Asamoah è pronto, le soluzioni non sono molte. Quella più immediata, peraltro utilizzata a Torino, è l’inserimento di Borja Valero come play centrale, con Brozovic interno. Lo spagnolo non è andato male contro i granata, ma i ritmi Champions potrebbero essere più alti e gli impegni ravvicinati non lo aiutano. Ecco allora che Conte potrebbe adattare Antonio Candreva da interno di centrocampo, confermando D’Ambrosio (o eventualmente Lazaro per un assetto più offensivo) come esterno destro: resta una soluzione d’emergenza per un gara potenzialmente decisiva". E la mente torna allo scorso anno, quando anche Spalletti era in emergenza a centrocampo nel match finale contro il Psv e rilanciò proprio Candreva nel ruolo di interno.

Intanto, Matteo Politano prova ad accelerare e si evidenziano ampi progressi. "Ieri ha sostenuto buona parte del lavoro con il resto del gruppo e ora spera in una convocazione - sottolinea la rosea -. Se la caviglia darà certezze, Conte può pensarci, anche se la panchina corta della Champions (sette posti) potrebbe convincerlo a posticiparne il rientro".

VIDEO - FLAMENGO CAMPIONE, ADRIANO SCOPPIA IN LACRIME

Sezione: In Primo Piano / Data: Mar 26 Novembre 2019 alle 08:30 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print