L'operato di Michael Fabbri al Picco non è andato giù al tecnico dello Spezia Thiago Motta. Che dopo la sconfitta arrivata a recupero inoltrato con la Roma per il calcio di rigore trasformato da Tammy Abraham non le manda a dire in conferenza stampa: "Mi aspetto le scuse allo Spezia, come successo ad altre società. La manata in faccia, secondo l'arbitro, è stata giallo. L'arbitro mi ha detto che se quando giocavo mi piaceva prendere le manate in faccia. Dopo ho avuto modo di parlarci e io gli ho detto che ho perso una finale di Champions per una simulazione come ha fatto il giocatore della Roma (Nicola Zalewski, ndr). I giocatori non aiutano, poi c'è stata confusione nella squadra arbitrale. La responsabilità è di tutti, io mi ci metto sempre dentro. Inter-Liverpool in Champions è stata uno spettacolo, ma anche per la correttezza in campo dei giocatori e per gli arbitri. In questo momento mi aspetto le scuse allo Spezia Calcio".

Sezione: In Primo Piano / Data: Dom 27 febbraio 2022 alle 20:51
Autore: Christian Liotta / Twitter: @ChriLiotta396A
vedi letture
Print