La decisione di rinviare al 2021 i Giochi Olimpici di Tokyo, presa dal Cio e dal governo giapponese a causa della pandemia di Covid-19, ha salvato gli atleti da un "eccessivo stress mentale". Lo ha detto il presidente di World Athletics, Sebastian Coe, in un'intervista all'emittente britannica TalkSport."Non volevamo che gli atleti si trovassero in una posizione contraria al parere del loro governo, forse anche infrangendo la legge. E ovviamente, nella loro mente, c'era sempre questa preoccupazione, legata non solo al loro programma di allenamento, ma anche al rischio di infettare se stessi, le loro famiglie, i loro figli, i loro nipoti. Volevamo solo farli uscire da questo stress mentale il più rapidamente possibile. Non siamo diversi dagli altri. Lo sport, in questi momenti, passa in secondo piano".

Sezione: News / Data: Dom 29 marzo 2020 alle 22:18
Autore: Christian Liotta / Twitter: @ChriLiotta396A
Vedi letture
Print