Secondo Inter-Juve nel giro di un anno per Daniele Doveri, chiamato ad arbitrare una sfida storicamente delicata, resa ancora più complicata dalla posta in palio: la Supercoppa italiana. Il fischietto della sezione di Roma 1 adotta un metro europeo, lasciando fluire molto il gioco, anche troppo in alcune circostanze; l'unico giallo del primo tempo, non a caso, è per una protesta esagerata di Bernardeschi. Passando ai macro-episodi, Doveri ha un gran bel daffare nelle due aree di rigore, sbagliando nella valutazione del contatto Barella-Chiellini all'11esimo. Il penalty per i nerazzurri arriva in ritardo, al 34', dopo un'ingenuità di De Sciglio che tampona Dzeko. Sei minuti più tardi, invece, il tocco di Kulusevski su Bastoni non è sufficiente per decretare un altro giro dagli undici metri di Lautaro. Ecco tutti i casi da moviola:

3' - Pressing feroce portato da Alex Sandro che deraglia contro Dumfries, toccato duro prima di liberarsi del pallone: Doveri premia giustamente l'interista segnalando il fallo del brasiliano.

4' - Punizione sulla trequarti conquistata da Lautaro Martinez dopo un intervento deciso di Locatelli: scelta corretta del direttore di gara.

6' - Lautaro, probabilmente tenuto in gioco da McKennie, non riesce a correggere in rete il colpo di testa di De Vrij che sfiora il palo.

11' - Primo macroepisodio del match: l'Inter reclama un rigore per un fallo di Chiellini su Barella. Nello scontro tra campioni d'Europa è il giocatore sardo ad arrivare primo sul pallone, col capitano juventino che lo travolge sullo slancio. Dopo un rapido check col Var Mazzoleni, Doveri fa ripartire il match tra le proteste nerazzurre. Poco dopo, Inzaghi, anche in maniera evidente, chiede all'arbitro perché non sia andato a rivedere il contatto al monitor con il quarto uomo Fabbri che fatica a calmarlo.

20' - L'ultimo tocco nel duello in scivolata McKennie-Skriniar nell'area piccola interista è dello statunitense: vede bene Doveri.

22' - Dopo una brutta palla persa da Brozovic sulla pressione di Kulusevski, Bernardeschi si lascia cadere in area in seguito a un contatto inesistente con De Vrij: Doveri, col metro usato 9' prima, non può che lasciar correre il gioco.

24' - Doveri fa indispettire la parte di pubblico interista a San Siro interrompendo con un po' di ritardo l'azione dopo aver toccato il pallone. Il fischio, però, è da regolamento.

25' - Juventus in vantaggio con McKennie: gol regolare. A inizio azione la spintina di Morata su Skriniar è trascurabile, poi il cross dello spagnolo trova l'ex Schalke tutto solo in area, in posizione buona, alle spalle di uno spaesato De Vrij.

28' - Pestone doloroso di Morata ai danni di Barella: Doveri resta coerente a se stesso e anche qui non estrae il giallo.

34' - Rigore sacrosanto per l'Inter: Dzeko attraversa l'area in diagonale, De Sciglio è ingenuo e lo tampona incautamente. Doveri non ha dubbi e indica subito il dischetto.

37' - De Vrij toglie il pallone a Morata in maniera pulita fermando ai bordi della sua area un contropiede promettente della Juve.

39' - Alex Sandro resiste alla carica di Dumfries, poi trova il guizzo per aprire sulla destra. Arrivando in anticipo rispetto a Barella che lo blocca irregolarmente con una scivolata.

40' - Altra situazione da rivedere nell'area juventina: Bastoni lamenta uno sgambetto di Kulusevski, Doveri non fischia ma non sembra così certo della decisione presa. La gamba dello svedese è larga, il dubbio sull'intensità del contatto rimane.

43' - A due minuti dal termine del primo tempo arriva il primo cartellino giallo per una protesta plateale di Bernadeschi dopo l'assegnazione di una rimessa laterale, a suo vedere, invertita da Doveri.

45' - Poche perdite di tempo, tanto gioco: logica l'assegnazione di un minuto di recupero.

SECONDO TEMPO 

51' - Skriniar non è d'accordo col fischio di Doveri, ma la sua scivolata su McKennie è fuori tempo massimo.

53' - Rugani si arrangia su Dzeko oltre i limiti del consentito, Doveri fa capire che non c'è nulla e poi ravvisa la gamba tesa di Bastoni nel duello con Bernardeschi. Protesta, non senza ragione, la panchina interista.


59' - Dumfries scatta coi tempi giusti sul suggerimento di Calhanoglu prima di impegnare Perin che si salva con l'ausilio della traversa. Bandierina giustamente giù, la posizione dell'olandese era regolare.

60' - Inevitabile il cartellino giallo sventolato in direzione di Dzeko, nettamente in ritardo nel contrasto con De Sciglio. Il bosniaco accetta sportivamente la decisione e va a scusarsi con l'avversario con grande fair play.

61' - L'arbitro applica la norma del vantaggio dopo un fallo netto di McKennie su Dumfries, nonostante la segnalazione del guardalinee. L'Inter, di fatto, non ha alcun tipo di beneficio, ma anzi perde la palla.

64' - Chiellini prova a scagionarsi sostenendo di aver scippato la palla a Dzeko, ma in realtà lo ha steso a terra con un intervento robusto.

65' - Lautaro rimedia una ginocchiata sulla coscia, cortesia di Rugani: solo calcio di punizione per Doveri, che tiene il cartellino giallo ancora una volta nel suo taschino.

79' - Non è da giallo il fallo commesso da Bernardeschi ai danni di Correa. Allegri, per evitare guai peggiori, toglie comunque l'ex Fiorentina su cui pendeva l'ammonizione dal 43' del primo tempo.

80' - Calcione ai danni di Dybala di Brozovic, che poi rischia grosso protestando sotto gli occhi di Doveri. Ancora una volta permissivo.

88' - Evidente la trattenuta di De Vrij sul neo entrato Kean. Che qualche secondo dopo commette un fallo identico fermando illegalmente Skriniar.

93' - McKennie cade a terra in area toccandosi il volto dopo una manata involontaria di Bastoni: non c'è nulla per Doveri, così come per il Var Mazzoleni. Davvero troppo poco per assegnare rigore.

PRIMO TEMPO SUPPLEMENTARE 

96' - Abbracci reciproci tra Skriniar e Chiellini che finiscono addirittura dentro la porta, mentre Sanchez manda di poco a lato di testa. Doveri non fischia nulla, ma indica il rinvio dal fondo. In caso di gol interista, ci sarebbe stato materiale per i varisti.

104' - Brozovic rischia perché l'ancata che utilizza per fermare l'azione promettente di Bentancur poteva costargli il giallo.

105' - Dybala para il passaggio di Correa che aveva innescato il contropiede interista: ammonizione inevitabile.

SECONDO TEMPO SUPPLEMENTARE -
106' -
Chiellini sbroglia una situazione intricata in area anticipando Correa che non si accorge del suo arrivo e lo colpisce. Doveri estrae un giallo, probabilmente per le proteste non così eccessive del Tucu.

108' - Rugani sbaglia la lettura difensiva e si aiuta trattenendo platealmente Correa: altro giallo, questa volta giusto.

116' - Perin ha qualcosa da ridire a Sanchez che, nel tentativo di recuperare un retropassaggio di Chiellini, è andato lungo sfiorandogli il viso con lo scarpino. Tutto si risolve senza bisogno dell'intervento di Doveri.

118' - Altro giallo nei tempi supplementari, lo prende Vidal che si sacrifica facendo un fallo 'tattico' su Arthur a centrocampo.

120' - Gol dell'Inter regolarissimo: Darmian irrompe in area anticipando Chiellini dopo lo scellerato retropassaggio di petto di Alex Sandro. Il capitano juventino si ferma in tempo e non commette fallo da rigore, ma Sanchez mette d'accordo tutti depositando in rete il 2-1 decisivo che fa laureare i nerazzurri supercampioni d'Italia.
Sezione: Moviola / Data: Gio 13 gennaio 2022 alle 00:40
Autore: Mattia Zangari
vedi letture
Print