L'Inter torna a parità di partite rispetto alle avversarie e permane a punteggio pieno nel girone di ritorno dopo le due vittorie contro Bologna e Sassuolo chiudendo il cerchio del fato apertosi nella scorsa stagione con le medesime due compagini che avevano segnato la fine di qualsiasi velleità di titolo. 

Vittoria col Bologna che era servita per allungare sulle inseguitrici attardatesi nel corso del weekend, quella col Sassuolo per ristabilire la vera distanza e porre fine a qualsiasi tipo di ipotesi sulla gara in meno e sul suo risultato.

Quello che però non è servito è il porre fine a polemiche stucchevoli sulla qualità del gioco e sul fantomatico atteggiamento dell'Inter. Nell'episodio 133 de L'Orologio siamo partiti analizzando la gara contro il Sassuolo per poi entrare nelle pieghe di questo discorso cercando di valutare in maniera critica e costruttiva l'operato di Conte sulla panchina dell'Inter, vittima ancora di una narrazione errata che sfiora il concetto di due pesi e due misure.

Dunque, spazio a come l'Inter si è ritrovata a +11 dopo la vittoria col Sassuolo di De Zerbi, ma soprattutto spazio a quello che sarà il percorso dei nerazzurri da qui a fine campionato con un occhio già alla gara di Cagliari, ma sopratutto a come alcuni elementi della rosa nerazzurra affronteranno gli ultimi chilometri di questa maratona indubbiamente pesante dal punto di vista mentale per chi non è mai stato abituato a queste condizioni.

In conclusione il giusto riconoscimento ad alcuni dei singoli troppo spesso al centro delle critiche, ma che con il lavoro si sono presi il giusto spazio e si stanno togliendo le giuste soddisfazioni in questa fase della stagione. 

Non ci resta che augurarvi buon ascolto.

VIDEO - AMARCORD INTER - 09/04/1995: SOSA TORNA E LI SEMINA TUTTI, EUROGOL CONTRO IL GENOA 

Sezione: L'Orologio / Data: Ven 09 aprile 2021 alle 16:20
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print