La Gazzetta dello Sport salta virtualmente l'impegno con il Parma e proietta l'Inter già alla sfida di Valdebebas con il Real Madrid, una sorta di spareggio per il passaggio del turno. Tanti intrecci tra Conte, Perez e Zidane portati alla luce dalla rosea. "Oggi, 29 ottobre, sono due anni esatti dalla retromarcia dell’attuale tecnico dell’Inter - spiega la Gazzetta -. Per la verità, la seconda retromarcia. Conte ha detto due volte no al Real: all’inizio dell’estate 2018, prima che il Real virasse su Lopetegui. E poi dopo l’esonero di quest’ultimo, appunto la notte tra il 28 e il 29 ottobre dello stesso anno. Un passo indietro a un metro dall’altare, perché troppe situazioni non andavano a genio al tecnico, più di qualche equivoco non chiarito. E allora meglio restare ad aspettare quel che sarebbe successo". E così la panchina delle Merengues fu affidata momentaneamente a Solari, prima del ritorno di Zidane. E qui altro incrocio, visto che Conte e Zizou sono stati per anni compagni di squadra nella Juventus. "I rapporti tra i due sono rimasti eccellenti, anche a distanza", sottolinea la Gazzetta.

"Conte ha intenzione di gestire le risorse: sabato a San Siro c’è il Parma, logico aspettarsi un turnover che coinvolgerà almeno quattro elementi tra quelli scesi in campo in Ucraina - avvisa il giornale -. E che per una volta potrebbe riguardare anche Lukaku".

VIDEO - ACCADDE OGGI - 29/10/2009: PAZZA INTER, DAL 4-0 AL 4-3 COL PALERMO. MA MILITO C'E' SEMPRE

Sezione: Focus / Data: Gio 29 ottobre 2020 alle 08:38 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print