Sono passati dieci lunghi anni dall’ultima volta che Diego Milito giocò una partita di campionato con la maglia del Racing. Così questo sabato sera, sul campo del Defensa y Justicia, è stato un po’ come riavvolgere velocemente il lungo nastro di una carriera eccezionale nel segno del gol. 

E proprio con una rete delle sue, controllo di petto e palla nell’angolo, ha cominciato anche questa nuova tappa della sua vita professionale contribuendo concretamente alla vittoria (3-1). Ma la prestazione dell’ex punta nerazzurra è andata ben oltre il centro: ad impreziosirla, infatti, settanta minuti di corsa prima della sostituzione e la partecipazione a praticamente tutte le azioni d’attacco non solo da semplice pivot bensì anche manovrando.

Nonostante con l’Academia abbia già esordito ufficialmente a luglio per la Coppa Argentina, è stato stasera che il Principe ha riassaporato un’atmosfera conosciuta. Ai tempi in cui lasciò il paese, infatti, il campionato era l’unico torneo locale. 

Vista la forma e l’efficacia, obiettivo personale per la stagione 2014-15 a questo punto non può che essere il raggiungimento delle 50 reti in biancoceleste. Guardando alla sua precedente esperienza appunto di campionato col Racing, le statistiche ufficiali gli riconoscono infatti 34 reti in 137 partite nel corso di cinque stagioni di cui però soltanto tre giocate per intero. E ora, disputato appena un incontro in più, è già a 35.

Andrea Ciprandi

http://andreaciprandi.wordpress.com/
http://pilloleargentine.wordpress.com/
http://racingclubitalia.wordpress.com/

Sezione: Ex nerazzurri / Data: Dom 10 agosto 2014 alle 14:44
Autore: Redazione FcInterNews.it
Vedi letture
Print