"La tragedia, secondo i migliori copioni, si compie all'ultimo atto: ciao Luciano ... ciao Radja ... uniti per sempre. Amen".

Alessandro


"Buona sera redazione , bene , meno male che siamo fuori anche dalla Coppa Italia !!!! Grazie Spalletti , che ci hai aiutati !!!! Primo tempo INGUARDABILI , Lazio PADRONA DEL CAMPO il secondo un poco meglio , ma poco senza illuderci. Icardi a parte un colpo di testa e la palla persa che ha perso , NULLO , solo il rigore REGALATO A TEMPO SCADUTO lo salva !!!! Mamma mia Gagliardini , non parliamo !!!!!!! Forse i nostri dirigenti non hanno capito che abbiamo un centro campo da ridicoli , scarso ma scarso che fa paura. L' unico che sa saltare l'uomo e' Politano , ed la nostra dirigenza , dopo un'espulsione ingiusta , non fa reclamo !! Bene bravi veramente !!!!! Ora viene il Ninja , quando e' entrato a toccato 5 palloni sbagliandoli TUTTI , e il suo amico lo manda a tirare il rigore , tirato da vero campione , ma si tanto ora andra' sui Navigli a consolarsi con qualche Cuba libre !!!! Poi , riescono anche a non comprare almeno un centrocampista un poco decente x gennaio perche' stiamo bene cosi !!! Di questo passo , non entriamo neanche nelle prime 4 , visto i cugini che almeno corrono , ed ora con un buon 9 , presto ci superano !!!!! CHE VERGOGNA E CHE AGONIA TENERE ALLA BENEAMATA PIENA DI MERCENARI !!!! AMALA".

Mauro

 

"Gentile redazione, alla fine del mercato di "riparazione" non abbiamo "riparato" nulla. Siamo fuori dalla Champions e dalla Coppa Italia, non riesco a capire come, alla ventunesima giornata, possiamo essere terzi in classifica, ma, purtroppo, credo che, se continueremo a non giocare come stiamo facendo, alla fine della trentottesima giornata, non saremmo nemmeno qualificati per l'Europa League. L'unica buona notizia è che finalmente, dopo più di cinque anni di Nulla Assoluto, il signor Thohir abbia definitivamente lasciato la nostra beneamata, guadagnandoci un mucchio di soldi, ma liberandoci per sempre della sua infausta presenza. Ora la palla passa totalmente a Suning, per cui potremmo giudicare il loro percorso da giunio in poi. La cosa che mi lascia perplesso è vedere il volto di Marotta: sempre cereo, preoccupato ed in difesa; mi auguro di sbagliare, ma non vorrei che la negatività che aleggia su questa società abbia colpito pure lui con nefaste conseguenze per il nostro futuro. A fine stagione si tireranno le somme, ma mi sembra che anche lucianone farà la fine dei suoi predecessori: licenziato senza aver vinto nulla e senza rimpianti. Forse arriverà Conte, ma non dimentichiamoci che è un allenatore biennale: non dura MAI più di due anni (solo alla SUA juve tre), ed in questi due anni c'è solo da sperare che vinca qualcosa. Comunque, questa è una squadra che, a parte San Samir, Skriniar, De Vraj, Brozo, Politano ed Icardi, è tutta da rifare e reinventare. Dopo sette anni siamo tornati nell'Europa che conta, speriamo di tornarci subito anche l'anno prossimo senza dover aspettare ancora così tanto, visto che il non gioco attuale non lascia presagire nulla di buono. L'INTER AGLI INTERISTI. AMALA".

Davide

 

"In più di una volta pubblicando il mio pensiero come dopo gara ho iniziato utilizzando questa frase :"Lo so è facile parlare male del allenatore quando si perde.... ". La differenza di sapore della sconfitta di ieri sera non è diversa da quella di domenica scorsa con il Torino, entrambe le squadre non esattamente irresistibili alle nostre possibiltà. E pure nel giro di risposte alla conferenza sento dire da il mago di Certaldo :" che nel primo tempo la squadra aveva sofferto che il pubblico chiedeva di attaccare di più...mi scusi Mister il pubblico ha sfidato freddo e pioggia , pagato un biglietto e la maggior parte capisce di calcio che non è poco, GIUSTAMENTE chiede che la nostra Squadra non faccia calcio champagne ma lotti con un avversario alla nostra portata , tanto è vero che nel secondo tempo non avevano più carburante e alla compagine NEROAZZURRA bastava poco per vincere. Oppure che Lei "non ha nulla da rimproverare...... " , allora non abbiamo assistito alla medesima partita anche perchè non mi è sembrato così sereno visto che si è sbracciato ed ha urlato per 120 minuti senza contare quelli di recupero. A : "Torino non siamo stati l' INTER stasera si" , ma qual' è il suo concetto di INTER , non visto tante differenze, vedere un ICARDI estraneo sempre in attesa del lancio giusto senza aiutare mai nella manovra. La partita è stata in equilibrio , secondo me( n.d. Spalletti) , l' obiettivo lo inventi tu per fare lo stesso gioco di creare attenzione .L'obiettivo è andare avanti e fare buone partite , non vincere questo o quello. Ma Mister CI CREDE veramente a quello che dice , fuori dalla Champions perchè da Londra in poi non ci ha capito più un C...O, ci resta da consolidare un terzo posto , andare più avanti possibile in EL e vedendo le altre semifinaliste tranne l' Atalanta , eravamo( quanto mi INCAZZO a parlare al passato) ben quotati a giocare una finale, ch epoi fosse stata proprio contro l' Atalanta , essendo una finale si sa sono gare particolari. La realtà e che LEI non è riuscito a dare alla Squadra in parte scarsa( Gagliardini, JoaoMario, Miranda, Dalbert....) non solo il modulo giusto , in molte partite clou troppo difensivista ma anche il giusto piglio o atteggiamento, di fatti non ha imparato nulla dall' anno scorso dopo l'eliminzione sempre ai quarti di Coppa ITALIA da parte del Bila. Come non ha imparato nulla di quando si gioca contro il Sassuolo, Atalanta,Torino, Tottenham,Parma, Chievo,PSV....., dando in parte la colpa della sconfitta alla scorrettezza degli altri che prima del match hanno detto che un buon numero di giocatori vogliono andare via, in realtà DEVONO andare via compreso LEI a fine stagione. Tutto questo fa male perchè in 8 stagioni sarebbe il dodicesimo allenatore, in una società dalla quale aspettiamo sempre l'anno zero che ha avuto bonus su bonus da giocare con noi TIFOSI, che dal 2012 da quando un intera SQUADRA è stata volatilizzata in parte per scelte societarie in parte scelte personali, pue senza costruire una SQUADRA vincente , un minimo di competitività e di gioco aveva la RESPONSABILITA' di darla. AMALAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA".

Nicola

 

"Ma che senso ha che Spalletti , continui a guidare la squadra ,quando lui stesso, la società i giocatori, sanno perfettamente che lascerà l'Inter a fine stagione. Che senso ha dire: aspettiamo Spalletti , nella fiduciosa speranza che ci porti a vincere EL e acciuffare il 4° posto in campionato,. sapendo che non sarà mai e poi mai confermato a fine stagione anche se per assurdo dovesse (o volesse) centrare questi obiettivi minimali".

Sandro

 

"Spettabile Redazione, dopo l'ennesima, disgustosa, prestazione di ieri sera spendo solo poche parole per ribadire quanto sto asserendo ormai da tempo immemore, ovvero che le sciagurate annate che si susseguono, ormai regolarmente e sempre con le stesse grottesche modalità, hanno un'unica paternità: una dirigenza sportiva assolutamente incompetente e dilettantistica. Dirigenza incompetente perché sono stati dilapidati, da Ausilio e compagnia cantante, stagione dopo stagione, ingenti capitali che non hanno comunque consentito di costruire una formazione titolare almeno decente o, quanto meno, con una benché minima logica; il tutto avallato dai mediocri allenatori, compreso l'attuale, che si sono succeduti sulla panchina nerazzurra. Il risultato è che oggi, in rosa, gli unici giocatori (esclusi i portieri) indubbiamente degni (dal punto di vista sia sportivo sia comportamentale) di indossare la casacca nerazzurra sono i soli Skriniar, De Vrij, Politano, Ranocchia e Asamoah. A pochi altri, vedi Brozovic, Borja Valero, Lautaro M., vanno riconosciute, con estrema riserva per differenti motivi, alcune attenuanti. Ai restanti, innominabili, nessuna attenuante, con l'aggravante “colposa” dell'imbarazzante scarsezza tecnica e l'aggravante “dolosa” del palese menefreghismo. La sola menzione speciale va attribuita a colui che indecorosamente indossa la fascia di capitano in quanto tale soggetto, alla manifesta incapacità tecnica (ampiamente dimostrata anche ieri sera) che lo contraddistingue, associa l'imperdonabile colpa di essere succube di una moglie avida e sfrontata che ne segnerà inevitabilmente, in modo non positivo, il futuro sportivo. Dirigenza dilettantistica perché assolutamente accondiscendente di fronte alla sfacciataggine con la quale innumerevoli calciatori hanno letteralmente “rubato” lo stipendio in questi anni, oltre che imbelle nei confronti di una stampa nazionale unanimemente e schifosamente schierata contro l'Inter. Le ripetute falsità con le quali sono state raccontate le vicende delle ultime settimane, a partire dai fatti del 26 Dicembre per finire alla farsesca manipolazione della presenza di Antonio Conte a Milano, dimostrano inequivocabilmente come le vergognose reti unificate nazionali pubbliche e private, e i tre quotidiani sportivi spazzatura nazionali, siano subdolamente complici nella sistematica manipolazione delle informazioni e nella costruzione di menzogne degne delle peggiori agenzie di stampa dei più abbietti sistemi totalitaristici della storia mondiale dell'ultimo secolo. Ancora oggi, nell'edizione delle 13,00, Sportmediaset ha disgustosamente ribadito, pur se la cosa si sa ormai essere assolutamente falsa, che ieri Antonio Conte era sotto la sede dell'Inter per accordarsi per l'imminente sostituzione di Spalletti. Di fronte a questi ignobili depositari della tanto decantata, nel nostro sventurato Paese, “obbiettività dell'informazione”, la Proprietà e la Dirigenza nerazzurre stanno facendo “spallucce” evitando lo scontro e dimostrando che gli attributi stanno da tutt'altra parte... Concludo quindi con una considerazione ed un invito rivolto alla Vostra Redazione. Se ormai le speranze di vedere tornare la nostra ex gloriosa Inter a ruggire sui campi costituiscono una mera utopia, almeno che Vi facciate carico (al posto dell'imbelle attuale rappresentanza ufficiale dei nostri colori) di una battaglia senza quartiere nei confronti di tutti quegli infami che usurpano la Vostra professione, non temendo di denunciarne la partigianeria e la vigliaccheria, chiunque essi siano. Se Vi degnerete di farlo renderete un servizio ai nostri colori ed a milioni di tifosi nerazzurri, compresi i cerebrolesi che continuano a sottoscrivere gli abbonamenti sportivi televisivi o ad acquistare carta straccia colorata".

Paolo

 

"Salve a tutto il popolo"biscionato" che dire oggi alla luce della partita di ieri?...tanto si potrebbe ma sarebbe tempo perso visto la refrattarietà dei nostri"baldi"giocatori all amore per la maglia spero solo (anche se sperare non è il massimo della vita)che giri il vento PS resta comunque difficile spiegarmi perchè nonostante tutto siano anni che non vinciamo un "titulo" che regolarmente ci deridano perche ci facciamo fregare sempre sul mercato che siamo polli e altre amenità del genere ero sono e rimarrò interista sempre alla faccia anche di quando è in campo pensa solo ai soldi perchè una vita senza passione è cosa da ignoranti e come scrisse qualcuno"fatti non foste per viver come bruti"...ed a diventar galantuomo non cè moneta che ti aiuti"aggiungo io" grazie per lo spazio e manco a dirlo e ribadirlo AMALA".

Gianluca

 

Sezione: Visti da Voi / Data: Sab 2 Febbraio 2019 alle 08:00 / articolo letto 4155 volte
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit