Il nono scudetto consecutivo cucito sul petto ieri sera è arrivato più per merito della Juve o demerito degli avversari? La domanda più gettonata delle ultime settimane è stata girata dai colleghi della Gazzetta dello Sport a Paolo Rossi, eroe dell'Italia campione del mondo nel 1982, che ha risposto senza tentennamenti: "Merito della Juve anche se ha fatto meno punti di quanto ci si attendesse - spiega Pablito -. La rivale più forte sembrava potesse essere l’Inter, ma non era pronta per vincere. A un certo punto pensavo che la Lazio reggesse fino alla fine, ma ha pagato gli infortuni e i cali di forma. L’Atalanta ha giocato molto bene, ma non era strutturata per il titolo". 

Sezione: Rassegna / Data: Lun 27 luglio 2020 alle 08:40
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
vedi letture
Print