Nel corso di un'intervista rilasciata a La Provence, l'ex calciatore dell'Inter e allenatore nel settore giovanile nerazzurro Benoit Cauet è tornato sulle sue esperienze in campo con il Marsiglia, il Caen, il Nantes e il Psg per poi riferirsi al salto all'estero, in Italia, nell'estate 1997: "All'epoca non c'erano tanti trasferimenti come oggi e ho fatto il grande salto all'estero - ricorda -. È stato il culmine dopo dieci anni passati in Francia giocando tra l'altro per i due maggiori club francesi. Il calcio italiano è stato il campionato più difficile ed è stata per me una vera sfida!". Una sfida che l'ha portato a vincere la Coppa Uefa del 1998 e giocare al fianco del Fenomeno Ronaldo, per poi, qualche anno dopo, indossare i panni dell'allenatore nel settore giovanile nerazzurro: "La formazione dei giovani è un vero lavoro. Preparare i grandi è diverso. Lavorare con i giovani è molto gratificante, ma volevo riscoprire l'adrenalina di la vera competizione, spiega. Ho scoperto la National 1 (con il Corcaneau, ndr), un campionato complicato ed è stato molto positivo sotto molti aspetti". Oggi Cauet è in attesa di una nuova sfida e vive in Italia: "Il periodo attuale è delicato. Il Covid ha stravolto le solite logiche. Vivo giorno per giorno e vedremo cosa succederà. Ho sempre fatto le cose passo dopo passo. Ho conosciuto grandi club come giocatore e voglio arrivare ai massimi livelli come allenatore!"."

VIDEO - GODIN-CONTE, SIPARIETTO IN CONFERENZA: "DIEGO, FATTI 'STA BIRRA". MA C'E' L'INGHIPPO...

Sezione: News / Data: Mer 12 agosto 2020 alle 17:47
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print