Una partita ad alta intensità e ricca di colpi proibiti, Inter-Milan non poteva che essere così. L’arbitro Marco Guida di Torre Annunziata riesce a non commettere errori clamorosi, anche se sui cartellini non è sempre coerente. Perfetti gli assistenti Meli e Passeri, che nei primi 45’ segnalano senza l’aiuto del Var i due gol da annullare.

12’ - Gol di Icardi ma si alza la bandierina del guardalinee e il Var ratifica la decisione. Sul cross di Brozovic dalla trequarti di sinistra, Vecino interferisce con la nuca e modifica così la posizione di Icardi, il quale intanto stava correndo verso la porta. Il numero 9 si trova dunque in offside, più avanti di Romagnoli e Rodriguez.

18’ - Primo cartellino giallo della gara. A riceverlo è Biglia per un contrasto con Nainggolan. Episodio particolare. A velocità naturale sembra esserci un intervento da killer del rossonero sul Ninja. Al replay sembrerebbe invece il belga a cercare e pestare la caviglia dell’argentino. Dieci minuti più tardi il nerazzurro verrà sostituito, a causa di quanto avvenuto qui.

30’ - Kessié spinge Asamoah che frana su Valero. Guida non se ne accorge e lascia giocare. C’erano i presupposti per concedere una punizione all’Inter.

31’ - Durante un’offensiva degli uomini di Spalletti, Valero casca a terra all’interno dell’area di rigore di Donnarumma. Per Guida non c’è scorrettezza di Kessié, autore di una grande diagonale.

32’ - Suso in ritardo su Vecino, quando l’uruguaiano si stava già liberando del pallone. Fallo netto, il direttore preferisce però non utilizzare un cartellino per punirlo.

42’ - A segno il Milan con Musacchio. Ma il difensore è in posizione irregolare, come Icardi al 12’. Il cross di Suso dalla trequarti di destra viene sporcato dalla schiena di Romagnoli. Dunque il difensore spagnolo del Milan si ritrova più avanti di Asamoah e Icardi.

44’ - Ammonito Calhanoglu per proteste. Il turco aveva atterrato Vrsaljko senza essere veemente e non ha accettato la scelta di Guida di fischiare fallo. La reazione è plateale, giusto ammonire.

45’ - 4 minuti di recupero. Una stranezza per un primo tempo. Il gioco si è fermato a lungo per il contrasto tra Biglia e Nainggolan e nel momento in cui il belga ha chiesto il cambio. La decisione è comprensibile.

45’+1’ - Perisic entra con il piede a martello sul pallone nell’istante in cui Calabria sta cercando di entrare in possesso. Gioco pericoloso, non secondo l’arbitro che assegna il calcio d’angolo al Milan, senza dunque interrompere.

45’+2’ - Terzo cartellino giallo in casa Milan. Calabria si sacrifica per frenare un contropiede arrembante dell’Inter. Il terzino arresta la corsa di Brozovic, con la gamba alta.

48’ - Contropiede di Suso. Lo spagnolo gira attorno al pallone, Valero glielo sottrae. Per l’arbitro non c’è fallo. Decisione corretta.

50’ - Cross dal fondo di Rodriguez. La palla sbatte sul braccio sinistro di Vrsaljko, che è però molto vicino al corpo del nerazzurro. Proteste Milan infondate.

58’ - I rossoneri recriminano un fallo di Brozovic ai danni di Kessié, non ravvisato da Guida che lascia che l’azione si concluda con un tiro debole di Politano.

61’ - Suso strattona Asamoah. Guida ferma il gioco, considera il fallo come “tattico” e prende un provvedimento disciplinare. Decisione severa.

69’ - Asamoah supera Suso in velocità ma per liberarsi dello spagnolo utilizza entrambe le braccia. Ok la scelta di fermare il gioco e assegnare punizione al Milan.

73’ - Biglia molto vicino all’espulsione. L’argentino colpisce Politano quando l’esterno stava rientrando sul mancino. Il fallo è nettissimo, Guida addirittura non concede la punizione ai nerazzurri.

75’ - Primo cartellino giallo in casa Inter. Politano ferma la ripartenza del Milan abbracciando Bonaventura. Giusto ammonire.

82’ - Skriniar abbatte Suso. Il numero 8 rossonero aveva già scaricato il pallone. Solo punizione, lo slovacco viene graziato.

87' - Biglia recupera palla, togliendola dai piedi di Candreva. Mormora San Siro, Guida considera pulito l’intervento del milanista, che rischia ancora grosso.

90’+1’ - Un altro giocatore di Gattuso si iscrive all’albo dei cattivi. Bakayoko si rende protagonista di un intervento duro da dietro su Vecino. Le probabilità di prendere il pallone sono basse. giusto ammonire.

90’+2’ - Icardi regala i tre punti all’Inter. Nulla da segnalare, la posizione del numero 9 nerazzurro in questo caso è assolutamente regolare.

VIDEO - TRIPUDIO TRAMONTANA AL 93' DEL DERBY!

Sezione: Moviola / Data: Lun 22 Ottobre 2018 alle 00:10
Autore: Michele Neri
Vedi letture
Print