Il tecnico del Cagliari Rolando Maran ha commentato così a Sky Sport l’ottimo pareggio rimediato oggi in casa dell’Inter (1-1): “Sicuramente mi è piaciuta la personalità con cui ce la siamo giocata, non volevamo fare una partita d’attesa ma provare a fare male all’Inter. Alla fine abbiamo chiuso con un 60% di possesso palla e a San Siro non è semplice. Abbiamo giocato con applicazione e sacrificio com’è nel nostro dna, essere gratificati sul campo per me è un piacere”.

Oggi un altro Cagliari rispetto alla sfida di Coppa Italia: “Quella sera era andata subito storta, dopo pochi secondi eravamo sotto. Da quel secondo tempo però c’è stata una crescita costante, ora ne usciamo ancora più forti. Sta a noi prendere spunto da questo risultato per costruire una squadra ancora più forte”.

Come ha visto Nainggolan? “Radja è Radja, ha una grandissima personalità. Oggi gli ho chiesto un sacrificio enorme, l’ho fatto giocare da interno e poi davanti alla difesa. Dimostra in campo ogni giorno le proprie qualità”.

Il momento del Cagliari? “È un momento di ripresa, anche oggi ci mancavano sette giocatori. Io non parlo mai degli assenti, ma la squadra ha dimostrato di saper reagire sul campo. Siamo riusciti a tenere alta l’intensità, merito di questi ragazzi che hanno capito che bisognava giocare in questo modo”.

VIDEO - ECCO ERIKSEN! LAMPI IN ALLENAMENTO: SOMBRERO AL VOLO AL COMPAGNO

Sezione: L'avversario / Data: Dom 26 Gennaio 2020 alle 14:59
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print