Intervistato da Vavel.com, Marco Bellinazzo, giornalista de Il Sole 24 Ore, torna a dire la sua sulla questione Fair Play Finanziario: "Credo sia uno strumento efficace, per quanto migliorabile. Le regole del FPF sono state un compromesso rispetto ad altre soluzioni sul contenimento dei costi, come il salary cap, osteggiate da calciatori e procuratori. Ecco il motivo per cui si è giunti a questa soluzione, che - lentamente - sta dando i suoi frutti: il numero delle squadre in rosso, in Europa, si sta riducendo notevolmente. E le sanzioni decise nella scorsa primavera hanno prodotto i primi effetti. Tant’è vero che le due squadre più colpite, cioè Manchester City e Psg, nell’ultima campagna acquisti si sono attenute ai limiti imposti dalla Uefa, senza superare il tetto di spesa di 60 mln. Sotto questo aspetto, il FPF è uno strumento fondamentale".



Ma non c'è il rischio che il gap tra i club grandi e quelli piccoli non si cristallizzi? "Sì, ma il FPF permette anche alle squadre medio-piccole di crescere e, un giorno, di arrivare a competere con le big europee. Evitando che ci sia però una crescita drogata, come è avvenuto con il Psg. Cioè una crescita subordinata al capitale a disposizione di uno sceicco o un magnate russo. Gente che, una volta stancatasi, abbandona il proprio club al suo destino. Mi viene in mente il Monaco, dove il patron Rybolovlev, a causa del divorzio con la moglie che gli costerà quasi 4 mld di euro, si è visto costretto a smobilitare la squadra". Viene toccata anche la questione delle presenze allo stadio nel campionato italiano: "Mentre in Ligue 1 si supera la soglia dei ventimila, arrivando a quota 20.693, l’8% in più rispetto alla passata stagione, la Serie A si mantiene sui 23 mila spettatori a partita (23.365). La media di pubblico della Serie A, nella stagione appena conclusa, è stata pari a 23.282 spettatori a partita, con il 56,6% degli spalti occupati. L’Inter è la squadra con il maggiore seguito, con oltre 46 mila spettatori a partita e il 57% di riempimento di San Siro, davanti a Napoli e Roma". 

 

Sezione: News / Data: Sab 06 settembre 2014 alle 22:58
Autore: Redazione FcInterNews.it
vedi letture
Print