"Penso che chi mi ha preceduto nel passato ha sempre cercato e voluto un dialogo tra il Coni e la Federcalcio per ovvi motivi. Non sarebbe di buonsenso il contrario. Se sei il più compatto e unito e ti presenti in piena sintonia e complicità con il mondo del calcio ritengo sia la cosa più ovvia. Oggi dividersi sarebbe un errore mortale, si darebbe un aiuto agli interlocutori". Così il presidente del Coni Giovanni Malagò, rispondendo a chi gli chiede del sostegno politico garantito dal presidente della Figc Gabriele Gravina. Oggi i due erano presenti fianco a fianco alla prima giornata del primo appuntamento della Lum European Week in corso al salone d'Onore del Coni. "È indispensabile parlare con un'unica voce - ha aggiunto Malagò - Gravina vice presidente del Coni in caso di mia rielezione? Me lo hanno chiesto in tanti a livello privato e oggi lo dico anche in pubblico: non ho preso impegni con nessuno, nessuna cambiale o parole. Mi sembra sacrosanto vedere prima le risultanze delle elezioni". 

A margine dell'incontro, Malagò ha parlato ai microfoni di Sportitalia, annunciando l'intenzione da parte dell'Italia di organizzare l'Europeo del 2028: "Vogliamo candidarci a Euro 2028, ci sarà tempo per costruire nuovi stadi. L’Europeo a Roma sarà uno spot per un’eventuale candidatura come paese ospitante in futuro. Per quest’anno lavoriamo per consentire la presenza dei tifosi. Sono fondamentali per lo spettacolo, atmosfera e ricavi”.

VIDEO - NUOVO INNO, LA VERSIONE PROPOSTA DA MARK & KREMONT

Sezione: News / Data: Ven 07 maggio 2021 alle 15:53 / Fonte: ANSA
Autore: Christian Liotta / Twitter: @ChriLiotta396A
Vedi letture
Print