Il Settore Giovanile dell’Inter, insieme a quello dello Sporting Lisbona, è stato scelto come club modello per le giornate dedicate al Talent Development, organizzate dall'ECA a Bruxelles il 26 e 27 ottobre 2021. Nella due giorni in Belgio, davanti a una platea formata da addetti ai lavori e rappresentanti di ogni club associato, la delegazione nerazzurra, presente con Roberto Samaden – direttore del Settore Giovanile – e Roberto Niccolai – Head of Conditioning coaches and Youth Performance – ha presentato il sistema che consente l’identificazione dei talenti e, in relazione a questo, l’importanza di Scouting, Centri di Formazione e Inter Grassroots Program.

Non solo: i due relatori hanno fatto una panoramica sul lavoro quotidiano che vede coinvolto l'intero vivaio e il suo staff con il fine di dare seguito all’individuazione del talento, con la gestione giornaliera dei diversi calciatori e delle società partner radicate sui diversi territori.

L'Inter e il suo Settore Giovanile da sempre mostrano particolare attenzione alle varie società affiliate: dalla filosofia di lavoro, al supporto tramite corsi di formazione e allenamenti, il focus è sempre rivolto ad una crescita collettiva costante. Non sono mancati anche i riferimenti al Programma Educational, di estrema importanza all’Inter, con cui staff e giocatori vengono costantemente formati e sensibilizzati su temi di diversa natura. E al Suning Youth Centre, l'ultimo progetto in ordine di tempo del Settore Giovanile, che comprende il convitto dedicato ai giovani atleti nerazzurri e gli uffici del Settore Giovanile.

Sezione: News / Data: Gio 28 ottobre 2021 alle 03:30
Autore: Christian Liotta
vedi letture
Print