Il mondo nerazzurro si è capovolto nel giro di 10 giorni, e anche quello del calcio italiano in generale pare aver seguito le stesse orme: la crisi che attanagliava Antonio Conte è stata accantonata e pare un ricordo lasciato in qualche cassetto abbandonato; le critiche sui risultati deludenti e sul rammarico presunto per un campionato terminato a un solo punto dalla Juventus hanno fatto spazio agli elogi talvolta sperticati della squadra vista nelle prime due gare di Europa League in Germania. Squadra che è stata in grado di qualificarsi per la prima volta dopo 10 anni alle semifinali di una competizione continentale e che non pare intenzionata a volersi fermare.

Nella puntata odierna de 'L'Orologio' siamo scesi nel dettaglio delle due gare con il Getafe e con il Bayer Leverkusen per capire cosa abbiano fatto e come abbiano svolto il loro compito gli uomini di Conte: andremo nelle pieghe delle parole di Beppe Marotta per capire come sarà l'Inter del prossimo anno e daremo il merito che spetta a un giocatore su tutti che il più delle volte nell'anno è stato bistrattato malamente: Diego Godin.

Ci sarà spazio, in questa analisi del mondo capovolto, di parlare anche delle avversarie dell'Inter facendo un breve salto in avanti in vista della stagione 2020/21: pochi minuti in cui cercheremo di capire che cosa sta succedendo in giro per l'Italia e come l'Inter deve rapportarsi a quanto sta accadendo.

Sezione: L'Orologio / Data: Mer 12 agosto 2020 alle 17:17
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print