Tornato a parlare ai microfoni di Sky dopo il primo intervento e prima di ripartire, Luciano Spalletti torna per commentare gli episodi arbitrali: "Siccome sento fare tanta confusione sull'arbitraggio che a me era sembrato correttissimo, se mi fate rivedere gli episodi commentiamo". Si comincia con il presunto rigore non assegnato alla Roma per contatto D'Ambrosio-Zaniolo: "Mi sembra un contatto leggero, ma è chiaro che vada rivisto al Var".

Si passa poi al contatto all'85' Manolas-Icardi: "Non è una spallata, è una tranvata. Icardi prende la palla e senza la botta Icardi calcia. Se Manolas non lo butta via dalla traiettoria, Icardi tira. Ma il difensore si mette di traverso alla corsa di Mauro e gli impedisce di prendere il pallone. La partita sarebbe comunque finita così perché le due squadre l'hanno condotta talmente bene che l'avrebbero rimessa a posto. Entrambe erano esecutive su quello che dovevano, è stato un pareggio giusto tra due squadre che fino all'ultimo hanno cercato di vincerla andando anche a liberare spazi pericolosi. Mentalmente sono due squadre da elogiare, partita aperta e bella con giocate e tattica interessanti, dove è mancato qualcosa nella finalizzazione. Rocchi l'ha arbitrata con personalità, gli episodi sono due, uno per parte. Non uno sì e uno no. Ora c'è uno strumento in più e gli arbitri che prima dovevano terminare la carriera possono lavorare un anno o due in più, grazie alla loro esperienza. Mai detto di richiamare gli arbitri che hanno smesso. Dico solo che le due squadre viste oggi sanno dove vogliono andare. Secondo me bisogna sempre provare a vincere, ma il calcio in Italia è cresciuto. C'è volontà di andare sin dal rinvio a provare a giocare la palla a terra, e tutte le avversarie ti creano pressione dall'inizio. Stasera è successo di continuo, la linea difensiva montava addosso ai centrocampisti creando problemi a chi doveva tornare dal portiere. Sono moltissime le squadre che vogliono costruire palla a terra, andando a scavare lo spazio dove giocare. Ed è la cosa giusta. Ci sono molti allenatori in Italia che hanno alzato il livello di qualità".

Sezione: Focus / Data: Dom 2 Dicembre 2018 alle 23:38 / articolo letto 5529 volte
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit