Sindaco, assessori e vertici del Calcio Sona oggi hanno dato il benvenuto ufficiale al terzino destro brasiliano Maicon, che domenica scorsa ha esordito in Serie D a 39 anni nella sfida contro il Ponte San Pietro. A margine dell'evento, l'eroe del Triplete dell'Inter si è soffermato con i colleghi di TgVerona per raccontare le emozioni che sta vivendo all'alba di questa nuova avventura: "Volevo fare questo mestiere, sono stato fortunato ad avere giocato assieme a tanti campioni - spiega -. La voglia di stare nel calcio è sempre la stessa, il Sona mi ha dato l'opportunità di stare in campo e di imparare ancora. Il calcio è cambiato tanto da quando ho iniziato, sto imparando ancora delle cose; l'importante è che ci sia la voglia, sono contento di essere qui. Spero di dare il mio contributo".

Che effetto fa passare dal giocare con dei campioni a condividere il campo con dei giocatori che fanno gli impiegati in settimana?
"Non importa quello che fanno dopo il calcio, l'importante è aiutare i compagni. Sono veramente felice qui, avevo tantissima voglia di tornare in Italia e rimarrò qua per tanto tempo. Giocare con mio figlio? Speriamo, lui pensa sia facile fare la vita da calciatore. Si sta allenando, sta imparando, speriamo possa essere un grande giocatore, ma è ancora lunga". 

VIDEO - LA CURVA NORD FUORI DAL MEAZZA PRIMA DEL DERBY

Sezione: Ex nerazzurri / Data: Mar 26 gennaio 2021 alle 18:37
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
Vedi letture
Print