Tutto secondo i piani che vi avevamo svelato ieri (LEGGI QUI): Christian Eriksen e l'Inter hanno trovato un'intesa per l'estate. Contratto quadriennale da 10 milioni di euro netti a stagione. Per gennaio il danese non smania dalla voglia di cambiare aria in anticipo. Anche perché - al netto di qualche fischio dei tifosi - resta comunque un titolare degli Spurs. Tanto che domani partirà dall'inizio anche in FA Cup contro il Middlesbrough, come confermato oggi da José Mourinho.

Diversa la concezione del Tottenham che ha ribadito all'agente Martin Schoots la volontà di cedere il classe 1992 già a gennaio. Per questo il club di Daniel Levy ha bussato alla porta dell'Inter, chiedendo 20 milioni di euro cash per indirizzare Eriksen a Milano immediatamente. Beppe Marotta, però, sapendo di poter prendere il calciatore a zero tra qualche settimana, ritiene troppo elevata la richiesta dei londinesi: un conto è prenderlo a 8-10, ma 20 milioni viene ritenuto dal club nerazzurro un indennizzo eccessivo. Ecco perché nessuno sta forzando la mano.

Una mossa che potrebbe risultare anche strategica a tre settimane dalla chiusura del mercato invernale. Infatti il Tottenham potrebbe essere costretto a svendere Eriksen da qui al 31 pur di non perderlo a zero...

VIDEO - HANDANOVIC, È COME UN GOL: TRAMONTANA IMPAZZISCE

Sezione: Esclusive / Data: Lun 13 gennaio 2020 alle 21:55
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print