"Avevo un ottimo contratto, ma ero in una situazione estremamente negativa in Italia. Mi allenavo separatamente, da solo con Icardi, sono andato via senza preparazione. Non capisco la posizione dell'Inter nel non lasciarmi allenare (con il resto del gruppo, ndr) e nel partecipare alle partite della pre season. Mi ha fatto confondere perché un club che paga 40 milioni per un giocatore e lo tratta come un bambino della squadra B o delle giovanili... è spregevole". Intervistato ai microfoni di A Bola TV, Joao Mario non nasconde delusione e amarezza per la complicata esperienza all'Inter.

"Ho trovato un club meno stabile dello Sporting Lisbona - aggiunge il centrocampista della Lokomotiv Mosca -. Molta confusione, cambio di allenatori, una stagione molto mal preparata, un misto di molte cose. Mi dispiace che sia successo molto di più fuori dal campo che all'interno del campo" conclude il portoghese. 

Sezione: Copertina / Data: Dom 23 Febbraio 2020 alle 12:00 / Fonte: A Bola
Autore: Stefano Bertocchi / Twitter: @stebertz8
Vedi letture
Print