"Ciao,questo è quanto Ibra Lukaku,lo svedese completamente scaduto anche a chi onestamente gli ricordasse quello che di buono aveva fatto in altri tempi,troppo e solamente troppo,,,tristezza... Eriksen l arte di tappare la bocca al momento giusto,Conte Antonio,di necessità virtu?mah...i cinesi in fuga?basta, e per me il loro lo hanno fatto, non mi sento di recriminare,,,per vincere sempre una vena da "pazza"anche se Conte non vuol sentirne parlare di "pazza"...siamo un mosaico bizzarro dove stasera ho visto quello che mi piaceva ,nel bene e nel male,tutti compresi AMALA grazie".

Gianluca

"In 100 minuti l'Inter ha scritto una piccola pagina di storia regalandosi la vittoria nel derby numero 227 che gli è valsa l'accesso alle semifinali di Coppa Italia. E si perché vincere il derby, dopo essere andati sotto, è pur sempre una gioia non certo da poco. Se poi a segnare la rete del 2-1 è Eriksen, specialista nei calci piazzati, non può che far ancor più piacere perché il centrocampista danese non ha nulla da invidiare a un certo Lautaro in cerca più di batter cassa, a sun di rinnovi ultramilionari, che di batter coloro che gli si oppongono... ultimo di una sfilza di orrori imperdonabili Tatarusanu... Un derby dominato per lunghi tratti, anche se il Milan ha giocato tutto il secondo tempo in dieci, che è stato, comunque, deciso da due calci piazzati a conferma del fatto che i ragazzi di Conte, contro chi si chiude a riccio, hanno difficoltà a trovare la via della rete. L'accesso alle semifinali della coppa nazionale è un passaggio importante ma ora è tempo di pensare al campionato per riprendersi ciò che a Udine è stato lasciato... AMALA...!!!".

Francesco

"Gent.ma Redazione, la convincente vittoria nel derby, con conseguente qualificazione, peraltro meritata, alla semifinale, passa in secondo piano perché a catturare l’attenzione e ad inquietare gli animi di tutti i tifosi nerazzurri sono ormai le continue notizie sul cambio di proprietà, dato per certo, e duole constatare che all’orizzonte non si profilano fra i possibili acquirenti i grandi gruppi imprenditoriali milanesi! Sarebbero deleteri i continui cambi di proprietà, soprattutto se alla guida del club si avvicendassero management di gruppi stranieri che, non avendo nessun legame con la città di Milano, non sarebbero di certo mossi dalla passione né dal senso di appartenenza ma da interessi prettamente economici! Si ha la percezione che l’Inter sia concepita come un oggetto, seppur prezioso, che passa di mano in mano e da padrone a padrone! Inoltre, le indiscrezioni apparse sulla stampa, secondo le quali il fondo BC Partners, accreditato come il più probabile a rilevare la proprietà, vorrebbe impostare le sessioni delle campagne di rafforzamento dell’organico su investimenti in tono minore puntando sui giovani di prospettiva, alimentano ulteriormente i dubbi e le perplessità nei tifosi che, dopo le tante delusioni degli ultimi dieci anni, pretendono una squadra all’altezza del blasone del club! Mancano tantissimo i presidentissimi milanesi, tifosi appassionati che si dedicavano totalmente ed incondizionatamente alla Beneamata e mettevano le loro risorse a disposizione per costruire grandi squadre e regalare momenti di gioia e gloria al popolo nerazzurro. A Milano, i capitalisti, gli imprenditori ed i grandi manager di dichiarata fede nerazzurra riscoprano l’orgoglio patriottico ed il senso d’appartenenza e si facciano avanti per ricondurre l’Inter nel suo alveo naturale della milanesità e riportarla ai fasti d’un tempo con quegli investimenti necessari per acquistare i migliori giocatori presenti sul panorama nazionale ed internazionale! In un momento così difficile e con il rischio di perdita dell’identità, l’Inter ha assolutissimamente bisogno di un presidente che rappresenti la tradizione e trasmetta entusiasmo ma anche fiducia e certezza sul futuro al popolo nerazzurro. L’Inter ha assolutissimamente bisogno di un Pater Patriae, come lo sono stati i vari Carlo Masseroni, Angelo Moratti, Ivanoe Fraizzoli, Ernesto Pellegrini e Massimo Moratti! ".

Michele

VIDEO - NERAZZURLI - ERIKSEN RISOLVE IL DERBY, ESULTANZA SFRENATA IN CASA ZANETTI

Sezione: Visti da Voi / Data: Gio 28 gennaio 2021 alle 23:37
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print