"Accade questo , caro Spalletti, a chi ha Rafinha e vuole Naiggolan. Basta con questa storia degli strappi e con il tuo patetico, immutabile, 4-2-3-1- , che bisogna sopportare a tutti i costi solo perchè lo facevi a Roma La squadra non ha un gioco, è insopportabilmente lenta. Guarda Gattuso e impara".

Daniela

"Cara redazione, grazie sempre che ci fate sfogare le nostre sofferenze . Oggi penso non si meritava di perdere , almeno un pareggio, dato che il Parma non ha fatto nulla. Continuo a scrivere che e' da ANNI che ci manca un FANTASISTA , e quando l' abbiamo trovato non lo riscattano !!!!! Ma quelli competenti di calcio che abbiamo nella nostra societa' , propio non lo vedeno ????? Rafhina ha fatto e dimostrato di essere l' unico in questa squadra che sappia giocare a calcio. Icardi come sempre INGUARDABILE , invece di pensare all' Argentina che pensi all' Inter dove gli danno da mangiare e i suoi lussi !!!!! Cara societa' , fatevi sentire , perche' , anche oggi un' arbitraggio SCANDALOSO, solo giallo per l' entrata a martello , falli solo contro , un RIGORE GRANDE COME UNA CASA e solo 4 minuti di recupero, dove il portiere e' rimasto per terra 3 minuti , tutti i cambi e il tempo perso !!!. Anche quest' anno e' andato , come sempre , speriamo nel prossimo !!!!! AMALA".

Mauro

"Buongiorno a tuta la redazione e grazie per l'ospitalità. Scrivo a caldo alcune considerazioni: 1) squadra lentissima 2) Spalletti non ha ancora capito nulla 3) dopo quattro giornate già due sconfitte 4) Icardi gioca nell'Inter?? 5) Naingolan non mi pare che ancora abbia fatto di più di qualsiasi altro calciatore. 6) Handanovic mi sembra il cieco di San Siro, una volta da un'altra parte da dove arriva il pallone un'altra guarda la palla che entra in rete, ma vi sembra un portiere che possa ancora giocare nell'Inter? 7) Handanovic capitano? ma se non spiccica una parola, se c'è da protestare con lìarbitro, abbiamo handanovic a 150 metri e Icardi quando è capitano va a fare quatrro chiacchiere con l'arbitro come se fosse al bar 8) La dirigenza tranquillamente seduta in tribuna, ma qualcuno vuole protestare contro lo scempio che gli arbitri stanno facendo con l'Inter? che ci stanno a fare a prendere soldi e basta? Ma!! e ne avrei ancora molte da dire, già a 9 punti dalla Juve dopo 4 giornate e il sig. spalletti contiinua a dire dobbiamo fare di più? hanno giocato bene? ma siamo ammattiti, stanno prendendo in giro tutti i tifosi dell'Inter ma non andiamo più allo stadio magari si accorgono chi sono i tifosi dell'Inter. I problemi dell'Inter sono due, "Icardi e Spalletti" ovviamente questa è la mia opinione. Un grazie e un saluto alla redazione e scusate lo sfogo".

Domenico

"Altra partita rovinata dall'arbitro... come a sassuolo, ma la squadra c'è... certo che se la direzione arbitrale è questa... ma perchè siamo sempre penalizzati.. l'anno scorso il var ristabilì giustizia nelle decisioni importanti. all'inizio.. poi con la juve.... alla prima partita in casa ci diedero giusto rigore su -icardi dopo la var.. a sassuolo asamoah e oggi il var si gira dall'altra parte .. ma è l'atteggiamento dell'arbitro, nelle decisioni dubbie a stupirmi .. sempre a tutelare le altre squadre... incredibile.. ma la squadra c'è, spalletti è bravo e la squadra non merita i fischi che il meazza le ha tributato... rimonteremo coma la juve tre anni fa .. e contro le grandi le vinceremo tutte!".

Claudio

"Buona sera, sono tifoso interista da sempre e dopo aver visto la partita contro il Parma devo dire che sono tantissimo deluso e non per la sconfitta in se ma per l'esultanza di Di Marco autore del gol ed interista da sempre. Spero che la sua vita calcistica continui ma non con l'Inter perché semplicemente non ha un cuore.....da interista. Ancora ho negli occhi il gol di Quagliarella al Napoli. Non ha esultato per niente anzi quasi quasi dopo il gol voleva scusarsi con tutti. Grande uomo e grande calciatore. Ora mi rivolgo direttamente a Lei con la speranza che possa leggere quanto Le scrivo. Innanzi tutto spero con tutto il cuore che Lei possa avere una grande carriera calcistica ma lontano dai colori dell'Inter. Le ricordo che tempo fa un altro giocatore che come Lei esultò dopo un gol fatto all'Inter e come Lei veniva dalle giovanile dell'Inter: Acquafresca. Esultò come Lei oggi ha fatto ma la Sua esultanza lo portò a non rientrare mai più nell'Inter. Spero che tutto ciò possa accadere anche a Lei e per questo non me ne voglia. Cordialmente".

Francesco

"Ci risiamo, sembrava che i 3 punti di Bologna e la sosta per le nazionali avessero dato la possibilità di fruire di un tempo utile a cercare e studiare quei meccanismi necessari alla compagine nerazzurra di indirizzare il loro assetto. A fine gara ho deciso di non ascoltare o leggere niente di quello che hanno rilasciato i protagonisti della mia AMATA SQUADRA di calcio capace anche oggi di intossicarmi e rovinare quel che resta del sabato . La prestazione non è stata delle migliori , si è visto qualche spunto ma si sono visti troppi cross a volte sconclusionati, a tratti si sono visti dei veri fraseggi, ma poi si ritornava sempre con i cross dalle fasce. Non penso o credo che possano essere l' uniche occasioni per costruire un gioco, ma credo che Spalletti , non so cosa veda lui in settimana in allenamento, sia quasi arrivato ad un bivio. Bivio con due possibili strade , una dove capisca quali indicazioni dare e che gioco attuare perché il tempo degli esperimenti è finito contro il Torino e l'altra che se non trova una soluzione a prescindere del rinnovo , verrà esonerato. Non sono mai stato forcaiolo per gli allenatori, ma da un calendario facile dopo solo 4 giornate abbiamo totalizzato 4 punti ci si aspettava il.massimo consentito , quindi è chiaro che ci sono problemi reali. Anche perché oggi pur se giocavi male dovevi vincere con una squadra che per 79 minuti non aveva concretizzato nulla mentre noi la porta la abbiamo inquadrata diverse volte. Ma inquadrarla non serve , serve segnare, lacuna che ci trasciniamo da diversi campionati, compreso l' ultimo con al timone sempre Spalletti. Continuamente poco cinici e cattivi sotto porta o negli ultimi 15 metri. Contro avversari così devi segnare subito e chiuderla perché queste partite DEVONO ESSERE VINTE, anche 1 a 0 e portare a casa i 3 punti senza se e senza ma, mentre i match con le grandi sono un tema a parte. Si ripete anche la solita strofa che sia un problema di testa o di maturità per giocare in una grande squadra. Ciò non toglie che fa sempre male e resta un amaro in bocca , assistere a questi scempi, conclusi con un risultato comunque BUGIARDO visto che il Parma non ha meritato. Ultimo pensiero va a Di Marco, va bene che ha segnato un bel goal , va bene esultare, ma togliersi la maglia è gioire come se stessi vincendo una finale di Champions o come se non ci fosse un domani, lo vedo di mancanza di rispetto e di Riconoscenza verso quella stessa SOCIETÀ che ha investito sulla tua persona e che nel contesto ti monetizza. Se lo stesso episodio fosse successo alla Juve non so se Di Marco si sarebbe comportato così o quali provvedimenti avrebbe preso il club a fine prestito. La stessa mancanza di rispetto di cui vengono accusati i nostri 11 più i cambi tutte le volte che fanno queste figure in un San Siro gremito da 60mila TIFOSI, che sognano , ridono, gioiscono e sperano di vedere l' INTER VINCERE . Lo scrivo da sempre "RISPETTO ;per tutti noi tifosi , anche quelli che da casa devono sentire le cronache vuote di Caressa e Bergomi, TIFOSI che dati alla mano mantengono lo stesso trend di presenze per tutto il campionato e la Champions. Aspettando la musichina che mancava da tanto e aspettando una VERA SVOLTA, vi RINGRAZIO per lo spazio concesso al mio sfogo e di tutti quelli che come Me continuano sempre ad AMARLAAAAAAA".

Nicola

"Fra le due versioni dell'apprezzabile Lapo De Carlo (ottimo nel vergare dalla redazione quanto eccessivamente prolisso nell'esporre in tv) oggi, all'indomani di Inter Parma, si debba imporre quella che privilegi la sintesi ed il coraggio (dono dei grandi giornalisti) nel dire che l'Inter è una squadra che ha la pretesa di fare gioco senza avere le virtù per farlo (per la serie il peggio deve ancora venire). Nella speranza di tempi (e di uomini) migliori, sempre Forza Inter".

Enrico

"Gentile Redazione, ringraziandovi per lo spazio che ci concedete volevo mettere il punto (magari !) alla prestazione della nostra squadra di Sabato Pomeriggio. Contro avevamo una compagine che, come era facilmente prevedibile si è posta in 11 sulla linea di porta ed in modo ordinato ha eseguito il compito assegnatosi e grazie alle troppe persone che, qualcuno dovrà pur spiegare a cosa servono intorno al campo ed addirittura all'interno di una postazione video fissa (stipendi Regalati) è addirittura riuscita a fare bottino pieno. Senza fare troppa spicciola dietrologia o per troppi, PIANGINA (Frase che mi ricordano poi i fatti di Calciopoli, anche allora eravamo considerati piagnoni) quando una squadra si chiude come il Parma l'unica cosa che puoi fare è rendergli la vita impossibile e sparacchiare la sfera all'interno dell'area sperando che accada qualcosa, ecco quel qualcosa che avrebbe sicuramente cambiato il corso tattico della partita è avvenuto (tocco di mani) ma 12 occhi non lo hanno ravvisato oppure non è stato considerate MERITEVOLE !!! Cosa significa MERITEVOLE !? un fallo di mani in area è, da Regolamento, Punito con il calcio di Rigore, punto e basta. Mi spiace commentare inoltre il Grandissimo tiro del Nostro Di Marco ma la traettoria è palesemente contro non 1 ma bensì 2 uomini del PARMA in fuorigioco che ostruiscono la visuale al Portiere e quindi in Posizioni attive. Forse è inutile far notare che fin dall'inizio della Gara lo stadio di San Siro (dal 2° minuto di gara)) ha fatto notare che il Portiere del Parma faceva perdere tempo in ogni occasione che poteva, tutto bene e lecito, ma vorrei ricordare che la rimessa in gioco della sfera non deve essere fatta con quelle allucinanti tempistiche e solo il direttore di gara, ammonendo per ingiustificata perdita di tempo ed invece niente, inoltre il Pallone veniva costantemente portato lontano dal punto di battuta o spedito laddove poteva arrecare più disturbo, mi sembrava anche in questo caso che vigesse da regolamento una pena di ammonizione ma evidentemente il SIGNORI, per usare un eufemismo, credono di poter prendere in giro chi Vogliono (60 mila Spettatori paganti !!!) senza poi patirne le conseguenze. Un'ultima considerazione che può sembrare banale, Il/LA VAR è stata istituita per cercare di abbassare l'incidenza di errore e quindi lo snaturamento delle gare, l'aver attribuito al solo direttore di gara, se prendere in considerazione o meno l'evidente errore inficia TOTALMENTE tale prerogativa, suggerisco di mandare I colleghi del/della VAR a fare una passeggiata con le rispettive famiglie perché tanto NON servono assolutamente a niente, l’AIA o la Federazione o chi per loro risparmieranno un sacco di soldi magari da attribuire alla formazione di giovani calciatori. Ci rivedremo presto, ovvero quando un direttore di gara deciderà che un qualcosa che non esiste visto che c'è L'Inter attribuirà la massima punizione, e continueremo con la solita zolfa del tipo "... Possiamo discutere ma ci POTEVA STARE..." beh certo c'è L'@Inter da punire chissà per quale arcano motivo. Vi chiedo scusa per il lungo sfogo ma se aspettiamo che la società si faccia sentire stiamo freschi... Cordialmente".

Giacomo

Sono tutti colpevoli....dirigenti, allenatore, e calciatori.....il mister Spalletti sembra in difficoltà, sempre il solito 4231, uno schema che l'Inter usa da anni e che non ha prodotto grandi risultati e che tutti gli allenatori che vengono a Milano ripropongono sistematicamente.....Keita evanescente e pasticcione viene schierato per la seconda volta centravanti lui che è un attaccante esterno, Icardi un ectoplasma, sempre scoordinato nelle conclusioni, vedi il liscio clamoroso nell'area piccola del Parma in pieno recupero.... Brozovic fa quello che può ma si vede che gli manca qualcuno con cui dialogare a centrocampo, l'anno scorso aveva Rafinha, quest'estate poteva essere Modric e invece sappiamo tutti come è finita.....Cancelo ha lasciato un vuoto profondo sulla fascia destra e a centrocampo perché praticamente partecipava in tutte le azioni di gioco.....Naingollan ha bisogno di un centrocampo più veloce che pressa gli avversari, ma con questo lento e insignificante possesso palla non si andrà da nessuna parte.....mi auguro che il mister Spalletti riesca ha trovare la quadratura giusta al più presto e che non passino 6 mesi come fu per Brozovic l'anno scorso.....Handanovic anche stavolta è rimasto immobile sul tiro di Dimarco, certo era un gran tiro, però cacchio....almeno tuffati......un ultima considerazione, Dancan,Benassi,Dimarco,....cosa hanno meno di Gagliardini, Vecino e Dalbert?.....la società deve fare molta attenzione ai prodotti del suo vivaio,....un Po di fiducia ai nostri primavera, ...perché i cosiddetti calciatori maturi e pronti come li chiama Spalletti non sono da INTER... .per il futuro auguro alla mia INTER un DS che non sia Ausilio.....amala....".

Francesco

VIDEO - RISATE E TORELLO AD APPIANO: SCAMBIO FULMINEO, A CHI TOCCANO LE FLESSIONI?

Sezione: Visti da Voi / Data: Lun 17 Settembre 2018 alle 21:00
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture