"Leggo ora della squalifica di tre turni che Tosel ha comminato ad Ibrahimovic, due per frasi ingiuriose rivolte al guardalinee e una per il giallo che ha preso sotto diffida. Parto dal presupposto che la ritengo piu' che giusta visto il trattamento che Maicon ha avuto in Bologna-Inter della scorsa stagione. Vedo anche pero' che il Milan, come al solito, presenterà ricorso, e questo va ad ulteriore conferma di come lo stile di questa società stia sparendo in favore di un modo di fare che non ha niente di sportivo.Ma non è l'unico esempio purtroppo...ieri subito dopo l'espulsione di Ibra, Galliani ha lasciato gli spalti per recarsi negli spogliatoi e sentire la versione del giocatore, dopodichè abbiamo dovuto assistere alla consueta sequela di interviste di Allegri, Seedorf e lo stesso Ibra che tentano di convincerci che gli insulti non erano rivolti al guardalinee ma a se stesso...per la serie, siamo senza vergogna e voi avete i paraocchi.

Probabilmente queste persone sono abituati a parlare con tifosi che non sanno nemmeno l'obbiettività dove stia di casa...E' infatti cosa risaputa che gli stessi sostenitori rossoneri in questa stagione abbiano la faccia tosta di lamentarsi degli arbitri. Secondo il loro punto di vista Ibra non andava espulso per un solo vaffa rivolto ad un componente della terna.. sarebbe un'episodio come tante volte se ne vedono in serie A, se il regolamento fosse applicato sempre allora le partite finirebbero in 9, ci vuole uniformità di giudizio...



Ma se ci fosse l'uniformità di giudizio non si potrebbe non vedere il gol di Thiago Motta e sorvolare sul fuorigioco di Pato nel derby, se ci fosse, la suddetta, Ibrahimovic dopo il pugno a rossi stava fuori 3 turni, e non 2, e la squalifica di Lavezzi per "presunto" sputo? e il rigore scandaloso contro il napoli? E lo stop "alla brasiliana" di Robinho col Chievo? E Milan-Palermo? E il gol di Strasser? Se ci fosse l'uniformità allora un dirigente del Milan non potrebbe chiamare Abete solo per zittire il commissario tecnico della nazionale, cosi come non potrebbe assalire clamorosamente Braschi per poi commentare a fine partita:"abbiamo speso, dobbiamo vincere". Sentire il milan e i milanisti lamentarsi degli arbitri in questa stagione, è veramente qualcosa di surreale e di ridicolo".

Stefano


 

Sezione: Visti da Voi / Data: Lun 11 aprile 2011 alle 18:38
Autore: Redazione FcInterNews
vedi letture
Print