I TOP

DALBERT – L’inserimento nella formazione titolare ha fatto storcere il naso a più di uno. Invece il brasiliano risponde in maniera più che positiva, agendo in maniera corretta in entrambe le fasi di gara. Bello davvero il duello ingaggiato con Wan-Bissaka.

DE VRIJ – Il compagno di reparto Milan Skriniar fatica parecchio, mentre l’olandese sembra già abbastanza in palla. Sempre molto attento in chiusura, lascia pochi spazi agli avversari.

D’AMBROSIO – Probabilmente, il terzo gradino del podio sarebbe stato di Samir Handanovic, ma dopo alcuni interventi importanti commette l’imperfezione che costa la rete della vittoria del Manchester United. E allora, riconoscimento per il solito D’Ambro, che compie alcuni interventi difensivi importanti e sfiora anche la rete in un paio di circostanze.

I FLOP

SKRINIAR – Saranno i carichi di lavoro imposti da Conte, che condizionano fatalmente un giocatore delle sue caratteristiche; sta di fatto che lo slovacco appare meno lucido del previsto e anche piuttosto nervoso.

BROZOVIC – Passo indietro rispetto a Lugano, questa volta il croato fa fatica a contenere le iniziative dei Red Devils e forse l’occhio di riguardo che ha nei suoi confronti l’arbitro sin dai primi minuti influisce.

LONGO – Al di là di tutte le contingenze ben note, quelle poche volte che viene chiamato in causa l’attaccante fa davvero poco per mettersi in mostra, faticando anche nel gestire il pallone.

VIDEO - IBRA PLANA SU L.A.: TRIPLETTA SPETTACOLO NEL DERBY, PRIMO GOL DA STROPICCIARSI GLI OCCHI

Sezione: Pagelle / Data: Sab 20 Luglio 2019 alle 15:53
Autore: Christian Liotta / Twitter: @ChriLiotta396A
Vedi letture
Print