Per il non facile confronto tra Roma e Inter all'Olimpico il designatore arbitrale ha scelto Marco Di Bello. Per coadiuvare il fischietto brindisino sono stati incaricati gli assistenti Cecconi e Galetto, il quarto uomo Giua (in campo per Spal-Inter tre giorni prima) e Guida al Var (Di Vuolo a supporto). Nel complesso, serata storta per il direttore di gara, che commette più di un errore ma soprattutto quello che porta al pareggio della Roma al tramonto del primo tempo. Ecco nello specifico gli episodi da moviola più significativi.

5' - Su azione di angolo per la Roma, Ibanez termina a terra dopo una leggera trattenuta di Gagliardini. L'arbitro Di Bello fa proseguire ma invita il centrocampista nerazzurro a fare attenzione.

15' - Mancini si aiuta con il gomito per eludere il pressing di Lautaro, il quale finisce a terra mani al volto. Il direttore di gara si limita ad assegnare una punizione ai nerazzurri senza sanzionare il difensore. Decisione inspiegabile, perché il movimento è piuttosto evidente pur essendo un semplice tentativo di proteggersi. Un cartellino giallo sarebbe stato il minimo sindacale, ma l'episodio poteva anche essere giudicato più severamente.

23' - Il primo cartellino giallo è per Barella, che al limite dell'area si fa superare da Mkhitaryan e lo stende nel disperato tentativo di sottrargli il pallone. Decisione corretta.

33' - Bruno Peres chiede il fallo all'altezza della linea di fondo ma né arbitro né assistente lo premiano. Eppure Young si aiuta con il braccio in maniera irregolare e la punizione dal limite corto sarebbe da assegnare.

37' - Incursione centrale di un Gagliardini che viene colpito da Diawara dopo essersi liberato del pallone. Di Bello fa giustamente proseguire e il centrocampista nerazzurro resta a terra dolorante. Conte protesta perché vorrebbe un'ammonizione ma in realtà è un contrasto di gioco normale e non c'è cattiveria. Gagliardini torna in campo con un vistoso turbante per bloccare la ferita.

46' - La Roma pareggia con un destro piazzato di Spinazzola accompagnato in rete da De Vrij. L'azione nasce da un contatto a centrocampo tra Kolarov e Lautaro che Di Bello va a rivedere al Var, confermando la sua decisione di lasciar proseguire. Errore grave, perché il serbo colpisce l'argentino alle spalle e non tocca mai il pallone, perciò dopo aver rivisto le immagini avrebbe dovuto annullare. 

54' - Gran lancio di Bastoni per Lautaro che aggancia in modo stupendo e segna, ma lo fa partendo da posizione leggermente irregolare. L'assistente fa concludere l'azione è poi alza la bandierina, confortato poi dalle righe virtuali tracciate dal computer.

58' - La Roma passa in vantaggio con Mkhitaryan al termine di un'azione confusa nel cuore dell'area nerazzurra. Il Var prima di dare l'ok valuta un eventuale tocco col braccio di Dzeko nel flipper tra Bastoni e De Vrij, che però non risulta dalle immagini.

61' - Rischio enorme per Barella che interviene in ritardo a centrocampo su Veretout e rischia il secondo cartellino giallo. Di Bello però lascia addirittura correre senza fischiare punizione.

71' - Pau Lopez ritarda il rinvio dal fondo campo e il direttore di gara lo ammonisce per perdita di tempo.  

87' - Spinazzola si fa soffiare il pallone da Moses e lo stende istintivamente. Inevitabile assegnazione del rigore da parte di Di Bello, confermata anche dal check del Var.

Sezione: Moviola / Data: Dom 19 luglio 2020 alle 23:55
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print