Dopo il ko in Supercoppa, Massimiliano Allegri analizza ai microfoni di Mediaset la partita del Meazza.

Partita attenta per 120 minuti, poi...

"Partita vera, buon test per noi. I ragazzi hanno fatto una bella partita, ma il calcio l'ha inventato il diavolo e abbiamo pagato l'ingenuità a 5 secondi dalla fine contro la squadra più forte in questo momento in Italia. Loro hanno avuto il sopravvento all'inizio, poi abbiamo giocato bene e non posso dire nulla ai ragazzi. Abbiamo concesso poco. Sconfitta che brucia, che ci deve infondere rabbia per le prossime sfide. Di positivo è che siamo cresciuti e che stiamo meglio fisicamente. Ora testa al campionato".

Alla Juve ora serve coraggio per continuare così?

"C'è unità d'intenti. Sono molto contento di Rugani e anche di Alex Sandro al di là dell'ingenuità finale. Sabato abbiamo l'Udinese e va affrontata nel migliore dei modi".


La Juve cresce, però hai bisogno di Dybala al 100%.

"Sono d'accordo. Però avevamo già rischiato in precedenza nel farlo giocare tante partite una dietro l'altra e allora stavolta abbiamo pensato di inserirlo dopo anche considerando la possibilità di andare ai supplementari. Ma comunque Kulusevski ha fatto un'ottima partita".

Ne uscite più forti?

"Ho fatto i complimenti alla squadra, non era semplice. Ma veder festeggiare gli altri non ci deve far piacere e quindi su ogni partita ora mi aspetto rabbia".

 
Sezione: L'avversario / Data: Gio 13 gennaio 2022 alle 00:14
Autore: Alessandro Cavasinni
vedi letture
Print