"Affrontiamo una squadra importante, in uno stadio che contiene quasi due volte la città di Empoli. Sarà dura, ma sarà anche bello. Non è da tutti i giorni poter giocare partite così". Aurelio Andreazzoli, tecnico dell'Empoli, ha parlato ieri in conferenza stampa. E le sue non sono state certamente parole politicamente corrette. Anzi, l'allenatore dei toscani si è reso protagonista anche di un'uscita non propriamente corretta: "Gli arbitri? Li temo - ha detto -. L'Empoli non è l'Inter. Leggevo in settimana un'intervista a Sacchi in cui diceva che tutti si tolgono il cappello davanti al direttore di banca ma non all’usciere. Gli arbitri hanno un compito importante, l'errore ci sta ma siccome penso che involontariamente ci possa essere un condizionamento pretendo di essere trattato come loro. Fiorentina-Genoa? Non voglio pensare che là facciano i conti su di noi: mi aspetto che sia tutto regolare". Spalletti, ripensando ad Abisso e a quei due punti che pesano come un macigno, non avrà certo gradito...

VIDEO - ALLA SCOPERTA DI... - ELJIF ELMAS, IL DICIANNOVENNE CHE HA CONQUISTATO ISTANBUL

Sezione: L'avversario / Data: Dom 26 Maggio 2019 alle 10:11 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print