Le difficoltà finanziarie costringono la famiglia Zhang a mettere in vendita anche lo Jiangsu FC, già Jiangsu Suning, club campione in carica della Cina. La storia è nota: il governo di Xi Jinping, dopo aver dato l'input per la crescita del calcio indigeno con l'intento di ospitare i Mondiali del 2034 da protagonisti, ha fatto marcia indietro e ha ordinato di tagliare i rifornimenti in tal senso. Un processo di crescita partito nel 2015 e stoppato negli ultimi mesi anche a causa della pandemia.

"In un’economia pianificata, ogni movimento di capitale è monitorato - spiega il Corriere dello Sport -. Gli investimenti all’estero devono superare il vaglio del governo, fornendo l’evidenza che l’impiego di risorse sia conveniente. Forse i cinesi hanno sottovalutato le difficoltà del business calcistico, la lentezza con cui si crea valore finanziario e la mole di investimenti necessari. Certo, il Covid ha stressato tutti i piani, ma non è l’unica causa. Per anni l’avanzata cinese pareva inarrestabile in tutti i campionati: Inter, Aston Villa, Southampton, Sochaux, Slavia Praga, West Bronwich, tra gli altri, venivano acquisiti in successione da imprenditori poco conosciuti in occidente. Tutti investimenti rivelatisi, negli anni, un bagno di sangue, finché il governo ha detto basta".

Da una parte, quindi, gli investimenti non hanno prodotto i benefici auspicati a livello economico. Dall'altra, il calcio cinese non è cresciuto come si sperava. "L’intero progetto calcistico cinese è ormai imploso e difficilmente si tornerà indietro, almeno nel breve - sintetizza il Corsport -. Il governo ha suonato la ritirata con la stessa imperiosità con cui aveva spinto l’offensiva. Se negli ultimi anni possedere club calcistici in Cina è stato segno di potenza e di modernità, oggi è quasi una colpa da espiare". Una ritirata che coinvolge anche la famiglia Zhang, che si adegua al volere di Xinping ed è quasi costretta a lasciare l'Inter.

VIDEO - PERISIC, ALLENAMENTO IN SOLITARIA: L'ESERCIZIO E' MASSACRANTE

Sezione: In Primo Piano / Data: Mer 24 febbraio 2021 alle 08:15 / Fonte: Corriere dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print