"Farò tutto quello che è nelle mie possibilità. Siamo qui con i ragazzi per cercare di ottenere il massimo, poi è inevitabile che ci sono gli altri che vorrebbero rubarci l’idea ma dobbiamo andare step by step". Comincia con queste parole la breve chiacchierata di Antonio Conte con SkySport alla vigilia di Inter-Getafe: "La partita di domani sarà di un indice di difficoltà alto e dobbiamo pensare a questa, poi eventualmente penseremo alla prossima. Ma tutto passa da domani, è una partita da dentro o fuori e dovremo essere bravi a dimostrare la voglia di andare avanti e di superare l’avversario". 

Parlando della squadra di Josè Bordalas, Conte approfondisce così il discorso: "È una squadra che fa della lotta e dell’agonismo le sue armi, quindi dovremo essere molto bravi ad abituarci ad una partita sporca. La Liga è finita prima della Serie A, hanno avuto tempo per riposare ma noi siamo arrivati alla partita con l’Atalanta giocata solo tre giorni fa e questo può essere un vantaggio per noi, nel senso che la squadra è rodata e loro sono fermi da diversi giorni. Ci sono aspetti positivi e negativi, speriamo che siano di più quelli positivi per noi e negativi per loro (ride, ndr)". 

Alle domande sul futuro, invece, il tecnico nerazzurro non ha voluto aggiungere nulla rispetto a quanto detto nelle scorse ore: "Ho già detto tutto e non voglio tornare sull’argomento. Siamo concentrati sulla partita e l’importante è cercare di completare quello che abbiamo fatto, il buon campionato e di finire nel miglior modo possibile l’Europa League”.

Può essere servito il colloquio con il presidente Zhang?
“Ho già detto tutto, non c’è niente da dire”.

VIDEO - INTER, MISSIONE EUROPA LEAGUE: LA SQUADRA PARTE PER LA GERMANIA

Sezione: In Primo Piano / Data: Mar 04 agosto 2020 alle 19:05
Autore: Stefano Bertocchi / Twitter: @stebertz8
Vedi letture
Print