José Mourinho e il Tottenham si adeguano ai tempi e alle circostanze inaugurando un concetto particolare di smart working. Confinati nelle loro abitazioni da una settimana a causa della pandemia di Covid-19, i giocatori degli Spurs riprenderanno ad allenarsi dal loro alloggio, visto che il tecnico, assieme al suo staff, organizzerà delle sessioni video. Questo il commento del difensore Harry Winks sul sito ufficiale: "E' un po' strano. Abbiamo un programma, ma è flessibile, possiamo seguirlo secondo i nostri ritmi. Quindi, ad esempio, se un giorno mi manca una sessione, posso recuperarla il giorno successivo. La cosa più importante è farla". Anche Son Heung-Min e Steven Bergwijn parteciperanno all'allenamento dai loro Paesi. 

Sezione: Ex nerazzurri / Data: Lun 30 marzo 2020 alle 19:15
Autore: Christian Liotta / Twitter: @ChriLiotta396A
Vedi letture
Print