Dopo aver annunciato all'universo calcistico che appenderà gli scapini al chiodo, Juan Sebastian Veron si prepara ad incassare tutti i messaggi d'omaggio del caso per una carriera sempre vissuta al massimo. Tra i saluti, provenienti da ogni latitudine del mondo, uno dei più sentiti è certamente quello di Roberto Mancini, le cui parole sono la testimonianza vera della sacralità di un momento storico. Il Mancio, affidando i suoi pensieri ai taccuini di Diagonalesinfonews, ha voluto dedicare queste parole alla Brujita: "Lui è uno dei più grandi calciatori del mondo. Ci ho giocato insieme sia alla Sampdoria che alla Lazio. Ho tanti ricordi di quando eravamo insieme sul campo, aveva una grande personalità.

Anche quando ho allenato l’Inter lui ha sempre dimostrato grande peso lì in mezzo, con la sua tecnica e la sua qualità rendeva sempre al massimo. Ora non mi piace sapere che ha smesso: è un grande amico, abbiamo condiviso momenti e ricordi meravigliosi di tutto quello che abbiamo vissuto insieme. Tutto quello che posso dire si racchiude in un pensiero: mi addolora vederlo smettere di giocare, perché quando finisce la carriera di un grande come lui, il calcio perde un grande eroe. Spero solo che rimanga legato al mondo del calcio perché ne ha bisogno".

Sezione: Ex nerazzurri / Data: Dom 18 maggio 2014 alle 08:00 / Fonte: diagonales.infonews
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
vedi letture
Print