La Juventus accelera per Romelu Lukaku. Ieri (LEGGI QUI) vi avevamo raccontato l'offerta che i bianconeri erano intenzionati a mettere sul tavolo per strappare il sì del belga, pareggiando la proposta nerazzurra: 7,5 milioni netti a stagione più bonus per arrivare a 9 fino al 2024. Detto, fatto. Oggi Fabio Paratici è passato all'attacco, incassando il sì di Lukaku. Tocca ai club dirimere la vicenda, ma il belga - che non vuole più restare in Premier League - ha accettato anche i bianconeri dopo essersi promesso all'Inter nei mesi scorsi. Tradimento? Parlarne sarebbe eccessivo. Siamo nell'ambito del calciomercato, dove in mancanza di firme vale tutto e il contrario di tutto. È vero che Antonio Conte era la prima scelta del numero 9 dello United, ma l'Inter in queste settimane non ha trovato l'accordo con gli inglesi. Mentre ora - nel caso in cui Paulo Dybala accettasse lo scambio (il suo agente Antun è a Londra da ieri e chiede un quinquennale da 10 milioni netti più bonus a stagione per il suo assistito) - l'affare con la Juve è entrato nel vivo. D'altronde per bocca di Beppe Marotta lunedì a margine della compilazione dei calendari di Serie A e privatamente oggi ad Appiano Gentile in un pranzo-summit con Conte i nerazzurri hanno manifestato la non intenzione di rilanciare ulteriormente. L'ultima offerta da 70 milioni più bonus (per arrivare fino a 78) era ritenuta più che congrua da Suning. E allora via libera alla Juventus che ora aspetta la decisone di Dybala entro 48 ore. Il tempo stringe e lo United ha fretta, visto che il mercato inglese chiude l'8 agosto. Una tempistica che ha messo fretta anche allo scalpitante Lukaku, che dopo aver aspettato a lungo l'Inter ora è pronto a dire sì alla Juventus. Dybala permettendo...

Sezione: Esclusive / Data: Mer 31 Luglio 2019 alle 21:58
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print