Dal Belgio alla Serie A, passando per la Premier League, le coppe europee e la Nazionale: Romelu Lukaku segna sempre. Ancora di più da quando è all'Inter. "Il numero 9 dell’Inter in una manciata di mesi ha spazzato via la pesante ombra di Mauro Icardi. Big Rom è stato pagato 65 milioni più 10 di bonus: l’Italia ha alzato ancora di più il suo valore, che oggi è molto vicino agli 80 milioni di euro. Un vero tesoro, insomma, che piace perché è uno che lavora tanto per la squadra. E perché poi segna. E non poco", sottolinea la Gazzetta dello Sport.

"Negli ultimi 10 anni solamente Samuel Eto’o ha fatto meglio dell’ex Manchester United dopo le prime 25 partite stagionali. Il camerunese nel 2010-11, un anno dopo il Triplete di Mourinho, arrivò a 21 gol a questo punto della stagione - si legge -. Il belga ha pareggiato Icardi edizione 2017-18, il primo anno della gestione spallettiana, il Maurito del 2016-17 (17 gol) e Lautaro, quest’anno già a 15 reti. Da segnalare, poi, che la fine del 2019 e l’inizio del 2020 hanno regalato ai tifosi nerazzurri un Lukaku tirato a lucido. Giocando tanto Lukaku ha messo il motore a pieni giri (lo stesso Conte lo aveva detto a inizio stagione...) e oggi è devastante".

VIDEO - AUSILIO, MISSIONE A LONDRA FINITA: LE PAROLE DEL DS IN AEROPORTO

Sezione: Rassegna / Data: Gio 16 gennaio 2020 alle 09:15 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print