PADELLI 6 – Regala ad un Sion che pressing a parte conclude ben poco un gol andando a farfalle sul corner che porta al gol di Neitzke. Poi ha modo di riscattarsi anche ampiamente, nulla può su Baltazar.

DALBERT 5 – Nuovo esame per il brasiliano, in un ruolo per lui inedito. Un esperimento che non pare pagare: debutta con un cross inguardabile, soffre troppo spesso le iniziative dei dirimpettai. DAL 46’ D’AMBROSIO 6 – Sfiora il gol da corner, anche lui deve sudare sulle accelerate degli avversari. Ultimo quarto d’ora da centrale.

DE VRIJ 6 – Prima prova dall’inizio dell’atteso tandem con Skriniar. Qualche meccanismo da registrare, un paio di buoni anticipi. DAL 46’ RANOCCHIA 6 – Buone chiusure anche lontano dalla propria comfort zone, forse anche lui non impeccabile sul 2-0.

SKRINIAR 5,5 – Scende in campo da capitano, un piccolo riconoscimento per il suo ruolo nella scorsa stagione. Non è ancora il leone dell’anno scorso; in alcune circostanze appare ancora un po’ soft, come in occasione del raddoppio di Baltazar. DAL 76’ ZAPPA SV

ASAMOAH 6 – Si soffre meno sul suo binario, quando è chiamato in causa risponde quasi sempre con diligenza.

GAGLIARDINI 5,5 – Imposta la sua partita sulle verticalizzazioni per favorire la velocità di Lautaro. Spalletti a volte apprezza, a volte meno. Col passare dei minuti rallenta. DAL 69’ RORIC – Entra poco prima del 2-0, poco spazio per incidere.

BORJA VALERO 5,5 – Bene inizialmente in mediana, poi sale sulla trequarti dopo l’uscita di Nainggolan e paga un debito in termini di corsa. DAL 62’ SALCEDO 6 – Battagliero e generoso, a volte tende a strafare.

POLITANO 5,5 – Prova ad arrivare su ogni pallone a costo di lasciarci i polmoni, anche a lui quest’oggi manca comunque la lucidità giusta. In fase difensiva non sempre aiuta a dovere. DAL 46’ CANDREVA 6 – Ha il merito di rendere un po’ più vivace la manovra.

NAINGGOLAN 6 – Poco più di venti minuti buoni in fase di pressing, poi deve uscire per un fastidio muscolare. DAL 23’ EMMERS 5,5 – Ci mette inizialmente buona volontà, ha anche un ottimo spunto in percussione. Ma anche lui alla fine combina poco. Pecca di cinismo quando non riesce a sfruttare un errore del portiere avversario in area.

KARAMOH 6 – Schierato dal primo minuto un po’ come premio per l’impatto nel match di Lugano, regala qualche numero alla folla sfiorando anche il gol dopo una gran veronica. Per la troppa generosità nell’inseguire un pallone rischia di farsi molto male. Nel complesso, quello che ci crede più degli altri fino alla fine. 

LAUTARO MARTINEZ 6 – Altra prova di grande dinamismo, anche se stavolta manca nello spunto vincente. Ma quando c’è da lottare non si tira mai indietro, al punto da calamitare parecchi falli. L’intesa coi compagni è da limare. DAL 62’ ICARDI 6 – Come annunciato da Spalletti, Maurito si prende la prima mezz’ora di questa stagione. Da segnalare alcuni tentativi di sponda lontano dall’area avversaria. Da dimenticare, invece, la punizione calciata poco prima del fischio finale...

ALLENATORE: SPALLETTI 6 – Come l’anno scorso, la seconda amichevole non dice bene all’Inter. Gli alibi del caldo e dei carichi di lavoro aumentati che hanno inevitabilmente appesantito le gambe, e un avversario che comunque appare più in palla del Lugano col quale debutterà in campionato già domenica, condizionano parecchio la prestazione dei nerazzurri che commettono parecchie imprecisioni e faticano a trovare i meccanismi giusti. Non paga l’esperimento Dalbert a destra.

ARBITRO: DUDIC 6

VIDEO - INIZIAZIONE CANORA, TOCCA A POLITANO: MA L'ATTACCANTE SI "VENDICA" CON ICARDI

Sezione: Pagelle / Data: Mer 18 Luglio 2018 alle 20:25
Autore: Christian Liotta / Twitter: @ChriLiotta396A
Vedi letture
Print