HANDANOVIC 6 - Sufficienza politica, praticamente non deve intervenire mai in modo rilevante. E questo spiega il diverso atteggiamento delle due squadre.

D'AMBROSIO 6 - Sulla sua corsia c'è tanto da fare soprattutto in fase di spinta, dialoga molto con Hakimi e usa l'esperienza per respingere i guizzi di Solomon. Prova onesta finché resta in campo. DAL 79' DARMIAN SV.

DE VRIJ 6 - Un paio di sbavature nel primo tempo, poi recupera la sua solidità soprattutto nelle rare occasioni in cui gli ucraini mettono il naso in velocità nella metà campo nerazzurra. 

BASTONI 5,5 - Marlos ma soprattutto Tete lo costringono a uscire spesso e gli tocca spendere un giallo per fermare uno sprint del secondo. Coinvolto nella costruzione dal basso, potrebbe sfruttare il suo lancio per assecondare gli scatti di Young ma temporeggia. In generale, rallenta la manovra.

HAKIMI 6,5 - Abusa di Kornienko sin dai primi minuti, è il terzo attaccante in campo tra i nerazzurri. Poi Castro sistema quella zona di campo e gli toglie metri di spazio, costringendolo a molte giocate conservative. Le praterie tornano nella ripresa, potrebbe sfruttarle con meno frenesia.

VIDAL 6 - Tanta grinta, meno lucidità. Agguerrito quando c'è da sradicare il pallone alla maglia arancione di turno, timido quando potrebbe alzare la testa e forzare il lancio. Resta concentrato, anche se le tante presenze ravvicinate iniziano a pesare. DAL 79' ERIKSEN SV.

BROZOVIC 6,5 - Con la difesa alta degli ucraini interpreta il ruolo di quarterback incaricato di lanciare i compagni che scattano in linea. Taglia e cuce il gioco, pulendo numerosi palloni e distribuendo idee senza forzare mai. Fa tutto ciò che può.

YOUNG 5,5 - Si rivede in campo dopo la quarantena e all'inizio fa bene. Punto di riferimento a sinistra, concentrato in fase difensiva e coraggioso il giusto in quella offensiva. Nella ripresa però cala vistosamente e alla fine rischia di mandare in porta Tete con un retropassaggio inopportuno. DALL'85' PINAMONTI SV.

BARELLA 6 - La traversa gli nega un gran bel gol dopo un avvio un po' timido. Nel traffico non si trova molto a proprio agio, ma quando può alzare la testa è bravo a onorare in profondità la corsa di Hakimi. Aggiunge poi la solita corsa fino al fischio finale.

MARTINEZ 5 - La sua prestazione riassunta nel gol che sbaglia a porta vuota in avvio di ripresa. Dopo l'autocritica di Genova, a Kiev ha più di un motivo per non essere soddisfatto. Poco utile alla manovra e ancora meno nell'area avversaria. DAL 72' PERISIC 5,5 - Gettato nella mischia a fare la punta, prova a rendersi utile sui palloni alti ma c'è poca trippa per gatti. Ingaggia un duello verbale con l'arbitro che non gli dà mai soddisfazione.

LUKAKU 6 - Spreca la prima palla gol ma ha la lucidità di concedere la chance a Barella (traversa), sfiora poi la rete di testa e spara sul legno una punizione dal limite. Nella ripresa gli prendono le misure e lui ha meno spazi, non trova soccorso da Lautaro e deve raccogliere da terra quello che gli arriva.

ALL. CONTE 5,5 - Gara impostata nel modo giusto, lo Shakhtar praticamente si difende e basta. Neanche benissimo, a onor del vero. Per questo le difficoltà negli ultimi metri sono dovute soprattutto all'imprecisione di chi è in campo. Lascia però perplessi il ritmo troppo blando della sua squadra, che agevola il compito degli arancioni con il trascorrere dei minuti. Non riesce, in altre parole, a cambiare marcia dalla panchina. Sarà ormai banale, ma la qualità di Eriksen in questo contesto poteva tornare utile qualche minuto prima.


SHAKHTAR DONETSK: Trubin 7, Dodò 6,5, Khocholava 6 (dal 65' Matvyienko 6), Bondar 6,5, Kornienko 5, Maycon 6, Marcos Antonio 6, Tete 6, Marlos 5,5 (dall'87' Alan Patrick sv), Solomon 6, Dentinho sv (dal 15' Taison 6). All. Castro 6


ARBITRO: KABAKOV 5,5 - Grazia Bondar dopo un'entrata pericolosa su Vidal, generalmente a parte qualche caso eclatante (vedi Bastoni e lo stesso cileno) concede a tutti una seconda chance. Ignora una trattenuta in area su Lukaku e nel finale scontenta gli ospiti con qualche fischio poco corretto.
ASSISTENTI: Margaritov 6 - Valkov 5,5
VAR: Zwayer 5,5

Sezione: Pagelle / Data: Mar 27 ottobre 2020 alle 20:55
Autore: Fabio Costantino / Twitter: @F79rc
Vedi letture
Print