HANDANOVIC 6,5 - Chi pretende che esca più spesso forse dopo la sgroppata compassata su Bergwijn (costatagli il giallo) avrà cambiato idea. Poco prima delizia e croce sul destro deviato di Rosario, su cui va a un passo dal combinarla grossa dopo essere intervenuto diligentemente. Strepitoso quando nega a Malen la rete da condividere sui social.

D'AMBROSIO 6 - Primo tempo in down: troppi errori tecnici sul pressing, il rischio di un patatrac con Handanovic (a cui rimedia 'fisicamente) e l'enorme sofferenza contro la velocità di Bergwijn. Decisamente meglio nella ripresa perché il Psv attacca meno dalle sue parti e lui ne approfitta per farsi trovare in appoggio alla costruzione.

DE VRIJ 7 - Nemo profeta in Patria est? Forse, ma non per lui. A chi gli ha ricordato la sconfitta per 10-0 al Philips Stadion di qualche anno fa lui risponde con una prestazione da gigante. Annulla il tanto sponsorizzato De Jong e non perde un contrasto, soprattutto quando c'è da saltare più in alto di tutti.

SKRINIAR 7 - Particolarmente a proprio agio in campo internazionale. Tornato a fare il centrale, si disimpegna con la solita sicurezza e sale anche in cattedra quando c'è da impostare la manovra sul pressing dei padroni di casa. Praticamente insuperabile.

ASAMOAH 6,5 - Altra prestazione molto positiva. Cura con la solita maniacalità la fase difensiva anche contro lo sgusciante Lozano. In più è sempre lì al suo posto e non spreca mai un pallone accelerando o rallentando in base alle necessità della squadra.

BROZOVIC 6 - Ritmi troppo lenti, e stavolta non è solo colpa dei compagni che non si muovono. Impiega spesso una frazione di secondo in più prima di smistarla e questo agevola la fase di copertura del Psv. Sempre e comunque al centro del gioco, come al solito se c'è da mettere la gamba non se lo fa ripetere.

VECINO 6,5 - Dopo il jolly contro il Tottenham evidentemente sente di potersi ripetere ed è tra i più pericolosi del primo tempo, quando ci prova senza fortuna ben tre volte. Ordinato in mezzo, prova con continuità ad alimentare la fase offensiva senza però lasciare solo Brozovic. Punto di riferimento in mezzo, utilissime le sue uscite palla al piede dalle zone calde.

POLITANO 7 - Avvio vivace, si fa consegnare il pallone e punta spesso e volentieri Angelino e chi tra Hendrix e Bergwijn va a raddoppiare. Attratto dalla forza centripeta, ha il merito di portare a casa falli e smuovere la difesa di Van Bommel. Nella ripresa è un'autentica zecca sulla testa degli avversari, a tratti imprendibile.

NAINGGOLAN 7 - Fatica inizialmente a trovare spazio tra le linee e allora decide di abbassarsi per ricevere palla. Se la gioca sui muscoli più che sulla tecnica e saggiamente si allarga a destra per farsi servire e creare occasioni da rete. Con il trascorrere dei minuti sale di tono e diventa un pessimo avversario per Rosario e Hendrix. Il gol del pareggio è un marchio di fabbrica. DALL'86' BORJA VALERO SV .

PERISIC 5,5 - Va a intermittenza, soffre fisicamente la prestanza di Dumfries che gli concede poco il fondo, anche se nelle volte in cui sfugge crea situazioni potenzialmente insidiose. Non reattivo nell'uscita su Rosario prima della conclusione nel sette e meno utile del solito dal punto di vista tattico. DAL 90' CANDREVA SV

ICARDI 7,5 - Il gol, secondo consecutivo in Champions, nasce da una goffa lettura di Zoet & co. ma è il giusto premio alla caparbietà con cui cerca la via del gol. Sparisce dai radar di Scwaab e Viergever per poi riapparire all'improvviso e sfiorare la porta o impegnare il portiere olandese. Difficile ricordare così tante opportunità capitategli, merito anche della sua attitudine. Nel finale veste i panni del difensore e offre un contributo prezioso.

ALL. SPALLETTI 7,5 - Il gol di Rosario nel primo tempo è un'ingiustizia sportiva al modo in cui la sua Inter si presenta al Philips Stadion. La squadra è padrona del campo contro il più quotato avversario d'Olanda, inarrestabile in Eredivisie. Nonostante lo svantaggio i suoi giocatori si rimboccano le maniche e continuano a recitare il copione. Vittoria soprattutto sua.


PSV EINDHOVEN: Zoet 5,5, Dumfries 6,5, Schwaab 5, Viergever 5, Angeliño 6, Rosario 6,5, Hendrix 7, Lozano 5,5, Pereiro 5,5 (dal 75' Malen 6,5), Bergwijn 6,5, De Jong 5. All. Van Bommel 5,5


ARBITRO: MAZIC 6,5 - Direzione tranquilla, senza troppi sbalzi. Bravo a limitarsi all'ammonizione per Handanovic, potrebbe valutare diversamente l'intervento con l'alettone su Icardi di Viergever. Il pareggio è appena appena viziato da fuorigioco di Icardi ma non può essere una sua responsabilità.

ASSISTENTI: Ristic 5,5 - Djurdjevic 6

VIDEO - NINJA-ICARDI, TRAMONTANA NON STA PIÙ... NELLA POSTAZIONE!

Sezione: Pagelle / Data: Mer 3 Ottobre 2018 alle 23:15
Autore: Fabio Costantino / Twitter: @F79rc
Vedi letture
Print