Quarto successo in altrettante gare in questa stagione contro l'Inter Primavera per la Fiorentina. Per la gioia di Emiliano Bigica, tecnico dei viola, che ai microfoni dei cronisti presenti - tra cui quello di FcInternews.it - commenta così la qualificazione dei suoi ragazzi alla finale di Coppa Italia: "Era una partita insidiosa perché il risultato ottenuto a Milano non ci metteva al sicuro - spiega -. Sapevamo che la partita poteva avere volti diversi. Noi mentalmente avvertivamo il peso di poterci andare a giocare la finale. La mia è una squadra giovane che ha cambiato tanto e questo dà ancora più valore a questo obiettivo che abbiamo raggiunto. E' la quarta finale in due anni solari. La società Fiorentina sta lavorando molto bene dal settore giovanile fino ai più piccoli. Finalmente una finale nella quale non affrontiamo nell'Inter. Faccio i complimenti ai miei ragazzi, ma pensiamo già al derby con l'Empoli. Con l'Inter? L'abbiamo dipinta sempre come la nostra bestia nera e questa vittoria non allevia le due finali perse l'anno scorso. Però da quest'anno spero che anche loro ci vedano come la loro bestia nera. L'Inter ci ha pressato e messo in difficoltà nei primi venti minuti. Centrocampo? Salcedo e Colidio erano due clienti ostici. I miei difensori centrali sono cresciuti grazie al lavoro dei centrocampisti e degli attaccanti. Atalanta o Torino in finale? Noi ci siamo e non c'è l'Inter".

Sezione: L'avversario / Data: Mer 06 marzo 2019 alle 19:18 / Fonte: Dall'inviato Federico Rana
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
vedi letture
Print