"Non ho pianto, ma ero molto emozionato". Così il brasiliano Malcom ha raccontato ai microfoni del programma Tot Costa di Catalunya Radio il suo primo gol con la maglia del Barcellona, al Meazza contro l'Inter. "Non so se il gol mi farà avere più minuti a disposizione, lo deve decidere il mister se devo avere più spazio - dice diplomaticamente l'attaccante - Valverde mi dice che devo migliorare difensivamente. Ha la sua opinione e devo aspettare con pazienza. Credo che lottando farò molto bene nel Barcellona. Il gol a San Siro è stato indimenticabile. Qui tutti mi aiutano molto, mi dicono di avere pazienza, mi danno conforto. Sono molto tranquillo per i compagni che ho, non ho bisogno di nulla. Mi hanno accolto molto bene e mi aiutano molto, dandomi supporto, dicendomi che questo è solo l'inizio e che devo lavorare perché questo è il Barcellona e io ho molta qualità. Il gruppo è unito e questo è fondamentale, la felicità di uno è quella di tutti". 

Elogi, da parte di Malcom, anche per un altro brasiliano appena arrivato in rosa come Arthur. "Un grande giocatore, assomiglia molto a Xavi. Coutinho? Uno dei migliori al mondo. Messi? Giocare con lui è tutta esperienza per me. Un pochi secondi cambia le partite. E' in più è una gran brava persona".

VIDEO - ICARDI ACCIUFFA IL BARCELLONA, TRAMONTANA SI SCATENA

Sezione: L'avversario / Data: Gio 8 Novembre 2018 alle 11:14 / articolo letto 3214 volte
Autore: Mattia Todisco