Milos Krasic è una delle sorprese della Champions League, nonché uomo di mercato ricercatissimo; 4 gol per lui nella Champions di quest’anno, alla pari con Rooney, Dzeko e Owen. Bel bottino per un’ala-trequartista. Il 25enne serbo, raggiunto da La Gazzetta dello Sport, ha detto la sua sull’imminente sfida del Meazza: “L’Inter è una squadra fortissima, tra le migliori in Europa visto che ha vinto davvero tanto”; esordisce così Krasic che tesse le lodi di Mourinho: “Mourinho è un grandissimo tecnico; il 60% dei successi della squadra è merito suo. Ho visto l’Inter con Livorno e Roma e devo dire che hanno due-tre giocatori per reparto. Temo soprattutto Milito e Stankovic (suo amico), uno dei più forti centrocampisti europei”. Krasic detta la ricetta per affrontare i nerazzurri: “Serve abnegazione; non aspetteremo l’Inter ma allo stesso tempo non ci esporremo al contropiede”. Krasic ammette, inoltre, il vantaggio del campo sintetico in vista del ritorno: “E’ molto più duro e gli avversari si adattano con difficoltà. Un punto a nostro favore”.



Chiusura sul suo futuro, visto che è anche nel mirino di Branca e Oriali: “Ho un contratto fino a dicembre di quest’anno. Mi trovo bene perché gioco sempre la Champions, ma forse è tempo di cambiare aria. Mi piace molto lo stile mediterraneo come la Serie A e la Liga spagnola”, conclude il serbo del Cska.

Sezione: L'avversario / Data: Mar 30 marzo 2010 alle 11:57 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alberto Casavecchia
vedi letture
Print