Intervenuto in conferenza stampa al termine della vittoria contro l'Inter, il tecnico della Juventus Maurizio Sarri risponde alle domande dei giornalisti sul primo 'derby d'Italia' stagionale.

Impressioni su Cristiano Ronaldo e De Ligt?
"De Ligt ha giocato nella parte peggiore di partita, ma non è colpa sua. Cristiano solita prestazione di livello. L'impressione è che possiamo migliorare molto. Ronaldo è facile da allenare, sia perché si diverte a giocare a calcio, sia perché si allena al massimo".

Su cosa potete migliorare?
"E’ stata una partita simile a quella di domenica, primo tempo sotto ritmo con difficoltà a difendere. Abbiamo fatto bene la prima mezz'ora del secondo tempo, con più coraggio, con più propensione a difendere. E da lì abbiamo preso in mano la partita. Dobbiamo saper accorciare su chi fa pressione, e pressare chi va a prendere i palloni in avanti. Sto chiedendo di cambiare il modo di pensare, non è facile farlo in poco tempo. Il caldo era mostruoso, il campo non di ottimo livello. Stamattina ho sbagliato anche io, abbiamo fatto 45' di allenamento in condizioni mostruose, e lo abbiamo pagato. Non volevo vedere passività, ma giocatori che difendono anche in avanti. E i ragazzi hanno recepito".

Come ha visto Rabiot?
"Deve migliorare. Ma d'altronde viene da una stagione in cui ha giocato poco".

Buffon?
"Un combattente nato e si è fatto trovare pronto quando è servito. Sarà tenuto in forte considerazione, ma siamo stati chiari fin da subito con lui: il titolare per noi è Szczesny"

VIDEO - JUVE-INTER A NANCHINO, TENSIONE TRA TIFOSI FUORI DALLO STADIO 

Sezione: L'avversario / Data: Mer 24 Luglio 2019 alle 16:30 / Fonte: Sportitalia
Autore: Federico Rana / Twitter: @FedericoRana1
Vedi letture
Print