E' molto carico Tommaso Ghirardi in vista della sfida di sabato sera contro l'Inter. "E’ il momento buono per far cambiare abitudini ai nostri avversari – spiega -. Sarà difficile riuscirci ma non partiamo battuti. L’Inter è in forma, arriva da un ciclo positivo, in panchina ha un allenatore bravo su cui ho puntato senza esitazioni chiamandolo a suo tempo al Parma, in quel caso abbiamo fatto un affare in due visto che poi ha fatto una strepitosa tripletta con Juve, Roma e Inter e che stimo tanto. Andiamo a San Siro senza nulla da perdere per fare provare a fare qualcosa di straordinario.

Credo che l’Inter sia squadra molto competitiva, sia per il livello tecnico della sua rosa che per le motivazioni. Temo tutta l’organico in generale, si parla di qualche possibile defezione, ma il loro potenziale resta comunque sempre altissimo. Lo scorso anno al Tardini andò bene a noi. Sabato sera dobbiamo pensare ad entrare in campo convinti e senza paura, a far emergere le nostre qualità e il nostro gioco". 

Sezione: L'avversario / Data: Gio 05 gennaio 2012 alle 22:12
Autore: Riccardo Gatto
vedi letture
Print