Edoardo Goldaniga, difensore del Genoa, intervistato da Calciomercato.com ha raccontato le sue emozioni ad un anno dall'esplosione della pandemia di Covid-19 nella sua Codogno: "Andai a trovare la mia famiglia perché il 19 febbraio è l’anniversario della morte di mio papà e davvero non potevo immaginare che sarebbe successo tutto ciò. E’ stato un anno molto difficile e non solo per Codogno, che soprattutto all’inizio è stata una delle zone più colpite. E’ stata dura per tutti. Anche ora che quel drammatico periodo è ormai alle spalle è strano vedere tanti giornalisti e diversi alti rappresentanti dello Stato affollare il mio paese per celebrare una ricorrenza così triste. Però Codogno, come tanti altri centri, è stato in grado di uscire da quella situazione e ora, anche se il virus circola ancora, la situazione è per fortuna più tranquilla. Mi auguro che presto possa essere così per tutta Italia".

Parlando di campo, Goldaniga e il Genoa sono attesi domenica dalla sfida contro l'Inter a San Siro: "Conosciamo bene la forza dell’Inter e l’importanza che questa partita riveste per loro. Stanno lottando per lo Scudetto e non vorranno concedersi passi falsi. Ma per noi quella di domenica sarà un’altra gara importante lungo il percorso che conduce al nostro obiettivo. Per questo non vogliamo lasciare nulla al caso e proveremo ad andare a Milano a fare la nostra partita e provare a far punti anche contro la prima in classifica". 

VIDEO - PERISIC, ALLENAMENTO IN SOLITARIA: L'ESERCIZIO E' MASSACRANTE

Sezione: L'avversario / Data: Mer 24 febbraio 2021 alle 12:48
Autore: Christian Liotta / Twitter: @ChriLiotta396A
Vedi letture
Print