Dopo quattro vittorie consecutive, si ferma la corsa del Milan che resta comunque primo in classifica in solitaria. La formazione rossonera pareggia in casa contro la Roma al termine di una sfida spettacolare, conclusasi con uno scoppiettante 3-3. Partenza a razzo da parte del Milan, che dopo appena 2’ sblocca il match con la rete del solito Ibrahimovic, servito da Leao. Al 14’ arriva però il pareggio della Roma con Dzeko, che sfrutta un errore in uscita di Tatarusanu e infila l’1-1. In avvio di ripresa il Milan torna però avanti: Leao scappa a Karsdorp e serve Saelemaekers che di piatto insacca in rete. Al 71’ arriva il pareggio sugli sviluppi di un calcio di rigore molto contestato da parte dei rossoneri: fallo dubbio di Bennacer su Mkhitaryan, Giacomelli sentenzia il calcio di rigore in favore della Roma, con Veretout che dal dischetto non sbaglia.

La serata no dell’arbitro Giacomelli prosegue: al 75’ ammonizione discussa a Ibrahimovic, poco dopo calcio di rigore generoso concesso per un contatto in area tra Mancini e Calhanoglu. Dal dischetto il solito Ibra non sbaglia e riporta avanti i rossoneri. Sembra finita, ma la Roma non molla e all’84’ fa 3-3 con Kumbulla, bravo a infilare sugli sviluppi di un corner. Il Milan sale dunque a quota 13, più due su Napoli e Sassuolo, mentre la Roma si porta a 8, meno due rispetto all’Inter.

VIDEO - ACCADDE OGGI - 26/10/1994: IL DERBY DI SOSA-ORLANDINI, I NERAZZURRI RIBALTANO IL MILAN

Sezione: Il resto della A / Data: Lun 26 ottobre 2020 alle 22:45
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print