Franco, Valentin e Cristiano: tre ragazzi per l’Inter che verrà. I figli di Ezequiel Carboni - che come vi abbiamo raccontato in esclusiva pochi giorni fa seguirà il corso da allenatore e non lavorerà quindi come scout per i nerazzurri (LEGGI QUI) - sognano, come tutti i giovani atleti, un futuro radioso con la casacca della Beneamata. A tal proposito e per conoscerli meglio, FcInterNews ha intervistato in esclusiva Gustavo Ghezzi, l’agente dei ragazzi. “Ezequiel è stato un calciatore, ha giocato in Serie A col Catania. E in Argentina poi ha lavorato per 8 anni con le giovanili e due con le prime squadre. Ha 4 figli, tre maschi e una femmina. Franco, il più grande, è del 2003. Valentin è del 2005, mentre Cristiano, per cui il calcio al momento è un gioco, è un 2009. I ragazzi sono cresciuti nella città etnea, dove si trovavano per il lavoro del padre. E ora sono tutti all’Inter”.

Prima militavano nelle giovanili del Catania.
“Esatto. Si sono messi parecchio in vista, tant’è che molte squadre italiane li seguivano. Franco è arrivato in nerazzurro a gennaio e ha già esordito con i pari età della Nazionale Italiana giovanile, mentre Valentin, a causa del Covid, è sbarcato a Milano solo a inizio settembre. Hanno caratteristiche diverse. Il primo può giocare da attaccante e da esterno sinistro. È dotato di un fisico importante, con buoni piedi. Valentin invece è un fantasista puro, con una visione di gioco impressionante e una tecnica individuale rilevante”.

Franco aveva già convinto l’Inter, mentre Valentin è partito alla grandissima, con una doppietta nell’Under 16.
“Franco ha fatto dei passi da gigante, dal momento che è stato convocato nelle Final 8 in Svizzera. Ora si sta allenando con i Primavera, è un anno avanti rispetto ai coetanei. Mentre Valentin è arrivato da poco, so che si sta trovando molto bene, vuole crescere. Mentre su Cristiano dico solo che è piccolo e che si deve divertire”.

Quali compagini erano interessate agli atleti?
“Sampdoria, Empoli, Juventus e Liverpool”.

E perché avete scelto l’Inter?
“Sono stati quelli che li hanno voluti con più forza. Erano convinti al 100%. Il loro lavoro nelle giovanili poi è noto”.

Chi li ha segnalati e scoperti per i nerazzurri?
“Manichetti e Samaden”.

E come vanno le cose?
“Siamo molto contenti di quello che stanno facendo. Devono continuare a lavorare e crescere con tranquillità. Hanno davanti a loro un futuro importante”.

Sezione: Esclusive / Data: Sab 12 settembre 2020 alle 17:15
Autore: Simone Togna / Twitter: @SimoneTogna
Vedi letture
Print